In questa pagina ti presentiamo i nostri corsi di Danza, Yoga, Pilates e Fitness. Spazio Aries in via Vallazze e via Monte Nevoso in zona Lambrate, offre una varietà di lezioni mai affollate, dove l'insegnante ti segue personalmente passo dopo passo. Iscriviti alla nostra newsletter oppure contattaci per sapere le nuove proposte, scrivi a info@spazioaries.it oppure telefonaci allo 0287063326 o via Whatsapp 3420175218, saremo felici di darti tutte le informazioni!

Allenamento funzionale
Novità estiva che coniuga il lavoro di Fitboxe con il lavoro di Step, Stepbox è un allenamento funzionale che ha come obbiettivo la definizione muscolare, utilizzando elementi delle due discipline. Stepbox è una box delle meraviglie: si utilizzano gli step, come allenamento cardio che aiuta a bruciare calorie, il lavoro di Fitboxe per migliorare la resistenza, la coordinazione e l’istinto di autodifesa. In più, l'utilizzo di attrezzi come kettleballs, pesi, magic circle e pratica di esercizi a corpo libero.Ogni lunedì d'estate alle ore 20.30 per tutto il mese di luglio con Beatrice Libertino.Prenota la prova al costo di 5,00 € detraibili dalla quota in caso di iscrizione estiva.SPAZIO ARIES società sportiva dilettantistica a r.l. via Vallazze 105 - via Monte Nevoso 16 Milanotel. 02 87063326 - 3420175218info@spazioaries.it - www.spazioaries.it 
Antigravity® Fitness e Yoga Fun
Antigravity® in inglese significa contro la gravità. L' Antigravity® yoga è un marchio registrato, è un particolare stile di yoga, che viene praticato con l’ausilio di speciali amache appese al soffitto che permettono, appunto, di sfidare la gravità, studiato per aumentare il livello generale di salute e agilità nelle persone che lo praticano. Si tratta di una disciplina creata da Christopher Harrison – un danzatore acrobatico di Broadway - che ha voluto unire le pratiche acrobatiche con la filosofia originale dello yoga. Il suo desiderio è permettere a tutti di sperimentare la piacevole sensazione di essere sospesi in aria e di trarre i benefici fisici che derivano dalle posizioni classiche dello yoga (asana) grazie alla facilitazione dal sostegno dell’amaca di stoffa. Alle asana tipiche dello yoga sono state aggiunte tecniche prese dalla danza, dal Pilates e dalla disciplina americana chiamata Calisthenics, per creare un lavoro completo che modelli il corpo riallineando le compressioni dovute alla gravità. Nella tecnica Antigravity® c'è una ricerca di un rilassamento totale del corpo e quindi una liberazione dallo stress e dall’ affaticamento mentale, favoriti dalla musica. Il metodo è semplice, sicuro e divertente, non c’è nessun pericolo, è una disciplina acrobatica aperta a tutti. La fase finale prevede un lungo rilassamento completamente sospesi e abbandonati all’interno dell’amaca che, in questo caso, funge da vero e proprio letto. I benefici dell'Antigravity® yogaInnanzitutto non esiste nessun rischio di compressione discale, nemmeno durante le posizioni invertite: ciò permette al sistema circolatorio e linfatico di ripristinarsi, stimolando il rilascio di neurotrasmettitori dal cervello. Attraverso una lieve trazione, si ottiene in realtà una decompressione della spina dorsale e un'idratazione dei dischi vertebrali.Rinvigorimento del sistema linfaticoAnti-aging, rallentamento dell’invecchiamentoMaggiore flessibilità muscolareRiduzione della tensione muscolare attraverso tecniche di auto massaggioRinforzo della muscolatura di sostegno del core, del centro del corpo (addominali e dorsali)Rinforzo della muscolatura degli arti superiori e inferioriMaggiore consapevolezza cinestesica, con l’ottimizzazione della gestione dell’equilibrio (recettori sensoriali) e conseguente miglioramento dell’agilitàAumento della mobilità articolareAllenamento cardiovascolare senza rischioValorizzazione dell’autostima, attraverso il processo di conquista e controllo della pauraAumento della consapevolezza di séMiglioramento dei riflessiRiallineamento della colonna vertebraleRiattivazione dei sistemi endocrino, linfatico, digerente e circolatorioRilascio degli ormoni della felicità, vale a dire: serotonina, endorfine e dopaminaAumento della neuro plasticità del cervello (ovvero della capacità di apprendere), con la creazione di nuove connessioni sinaptiche e percorsi neuraliAumento della risposta propriocettiva e della consapevolezza cinestetica E' sicuramente un'esperienza divertente e unica che stimola tutto il corpo: da settembre 2019! Vieni a provare!LEZIONE DI PROVA A PAGAMENTO, CONTRIBUTO 5,00 € CHE VENGONO SCONTATE DALLA QUOTA IN CASO DI ISCRIZIONE.  
Bellydance Fusion con accessori
Una proposta per le amanti dello stile Bellydance Superstar, la celebre compagnia di Bellydancer di Oltreoceano, che hanno esportato in tutto il mondo il favoloso stile luccicante della Danza del ventre. Uno stile scenografico, brillante e coinvolgente. Su musiche ritmate e un po'... "tamarre", se si può usare questo termine oramai in uso... Martina Campanelli ci farà divertire! Ovviamente utilizzando tutti gli accessori possibili e inimmaginabili come bastoni, veli, ali di Iside, spade, fan veil, ventagli, in una lezione che fonde la tecnica fusion questi accessori tipici della danza orientale, con lo scopo di creare delle coreografie moderne. Musiche accattivanti  che spaziano dal classico al contemporaneo, viaggiando fino all’estremo oriente per sperimentare modi diversi di usar... in puro stile americano Bellydance Superstar! Da provare, subito!Lezione di prova gratuita martedì 10 settembre ore 21.30.Ti aspettiamo!SPAZIO ARIES società sportiva dilettantistica a r.l.via Vallazze 105 - via Monte Nevoso 16 Milanotel. 02 87063326 - 3420175218 info@spazioaries.it - www.spazioaries.it
Corsi del week end
DANZA NUDA OPEN LAB 2019-2020Domenica 10.30-16.00 (con pausa dalle 13.00 alle 14.00) Laboratorio aperto di Danza Nuda con Francesca Di Ieso e la Danza Nuda Company che invitano ad attraversare il cumfinis e immergersi nella pulsazione femminile; base della ricerca espressiva e composizione coreografica. Questi appuntamenti sono un'occasione per conoscere il training danza nuda e lavorare con le danzatrici della compagnia, sulla ricerca espressiva intorno a una tematica specifica.La mattina lavoreremo sulla tecnica e il pomeriggio sulla composizione coreografica. CALENDARIO 2019-2020:29 settembre 201920 ottobre 20191 dicembre 201919 gennaio 20209 febbraio 202022 marzo 202019 aprile 202010 maggio 20207 giugno 2020COSTI: incontro singolo solo la mattina: 50 euro; incontro singolo tutto il giorno: 80 euro. Tutto il percorso: 560 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroScrivici per infoNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. YOGA DROP IN 2019 Sabato 10.30-12.00Lezioni di yoga il sabato mattina, tematiche e di approfondimento rispetto alle consuete lezioni settimanali. Formula di accesso drop-in, con ingresso a singole pratiche, in libertà. Libertà di aggiungersi anche all'ultimo momento previa disponibilità di posto, ma prenotazione fortemente consigliata.CALENDARIO 2019-202026 ottobre: Ashtanga Yoga con Fabio14 dicembre: Hatha Yoga con Jessica11 gennaio: Vinyasa Yoga con Jennifer15 febbraio - 7 marzo - 4 aprile - 16 maggio COSTI: 15 euro ogni drop-in. Per chi non è in possesso della tessera 2019-2020, tesseramento occasionale a 6 euro per la prima pratica, Tessera ridotta week end: 15 euro dalla seconda in poi. Scrivici per infoNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. E NOVITA' DROP IN YOGA ALLA DOMENICA CON MARTINA SERGI E FABIOLA MAGISTRO! Domenica 13 ottobre 10.30-12.30 Speciale Masterclass Inversioni e Verticale con Martina Sergi NON PERDERLA!Domenica 10 novembre alle ore 10.20-12.30 Speciale Masterclass Vinyasa Yoga con Fabiola Magistro NON PERDERLA!NB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso.PERCORSO DI DANZA AFRO-CONTEMPORANEA con Vincent Harisdo 2019-2020Sabato dalle 14.00 alle 18.30 (con mezzora di pausa) e Domenica dalle 11 alle 15.30 (con mezzora di pausa)Percorso annuale di danza afro contemporanea. Il sabato si lavorerà sulla tecnica della danza e la domenica sulla composizione coreografica.CALENDARIO 2019-20205-6- ottobre 201916-17 novembre 201914-15 dicembre 20191-2 febbraio 202028-29 marzo 202016-17 maggio 2020Possibilità di aggiungere alcune ore in giugno, per chi volesse partecipare allo spettacolo di fine anno.COSTI: percorso solo il sabato o solo la domenica: 320 euro; Tutto il percorso: 520 euro. Giornata singola: 70 euro. Week end singolo: 95 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroScrivici per infoNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. PERCORSO DI MUSICA PER BAMBINI E MAMME MammamusicA Propedeutica musicale metodo Music Learning Theory di E. E. Gordon a cura di Federica BreveglieriMammamusicA è un progetto culturale ideato da Federica Breveglieri, insegnante certificata Audiation Institute, avente come scopo la diffusione dell'educazione musicale per la prima infanzia secondo i principi della Music Learning Theory di E.E. Gordon. Elaborata da Edwin E. Gordon (USA, 1927-2015) sulla base di più di 50 anni di ricerche e di osservazioni, la MLT, Music Learning Theory,  descrive i processi per mezzo dei quali l’essere umano apprende la musica, dalla nascita all’età adulta, ipotizzando come tali processi di apprendimento avvengano con modalità analoghe a quelle proprie dell’apprendimento della lingua materna.Cicli di dieci incontri musicali (più uno di recupero) rivolti a piccoli, piccolissimi e ai loro genitori al sabato mattina, una volta alla settimana. Questi gli orari delle lezioni:10.15-11.00: da 0 a 18 mesi11.15-12.00: da 19 a 36 mesi12.15-13.00: da 3 a 5 anniCALENDARIO 2019-2020PRIMO CICLO5 ottobre 2019 (lezione di prova gratuita)12 ottobre 201919 ottobre 201926 ottobre 20199 novembre 201916 novembre 201923 novembre 201930 novembre 201914 dicembre 201921 dicembre 201911 gennaio 2020 (lezione di recupero)SECONDO CICLO1 febbraio 2020 (lezione di prova gratuita)8 febbraio 202015 febbraio 20207 marzo 202014 marzo 202021 marzo 202028 marzo 202018 aprile 20209 maggio 202016 maggio 2020 (lezione di recupero)COSTI: Ciclo da 10 incontri (+ 1 recupero): 165 euro. Tessera ridotta minori: 15 euroScrivici per info.NB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. PHOBIA.collettivo Contemporary Hip Hop LAB 2019-2020Sabato dalle 10.30 alle 13.00Dalle esperienze come performer e insegnante di Beatrice Libertino, nasce il progetto di PHOBIA.collettivo, una compagnia di danza di contemporary hip hop che apre le porte dei suoi allenamenti anche all'esterno. A fianco del lavoro della compagnia, proponiamo un Laboratorio Tecnico Coreografico di approfondimento a cadenza mensile il sabato mattina, aperto a tutti, durante il quale mettersi in gioco ed esplorare i limiti e le sfide che il nostro corpo ci pone. Sabato 26 ottobre (sede di via Vallazze 105)Sabato 30 novembre (sede di via Vallazze 105)Sabato 18 gennaio (sede da definire)Sabato 15 febbraio (sede di via Vallazze 105) Altre date in definizioneCOSTI: drop in singolo: 25 euro. Tutto il percorso (9 incontri): 180 euro. Tutto il percorso per chi frequenta il settimanale di Contemporary Hip Hop: 150 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroScrivici per infoNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. PERCORSO POP&SLOW FUSION MENSILE 2019-2020Sabato 10.30-12.00  Un percorso di Tribal Fusion originale che utilizza la tecnica e studio del popping, waving e slowing (slow motion), applicato alla Tribal Fusion. Martina Campanelli usa la sua esperienza di tecniche popping, waving e atmosfere urbane per regalarci una serie di incontri dal sapore fluido e armonico. CALENDARIO 2019-2020:5 ottobre 201916 novembre 201914 dicembre 201918 gennaio 20208 febbraio 202014 marzo 202018 aprile 20209 maggio 20206 giugno 2020COSTI: drop in singolo: 20 euro. Tutto il percorso: 140 euro. Tutto il percorso per chi frequenta il settimanale di Pop&Slow: 100 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroScrivici per infoNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. PERCORSO MENSILE DI AERIAL MODERN DANCE 2019-2020 Sabato ore 14.00-16.00Questo corso permette all'armonia delle ballerine di librarsi nell'aria sorretta da una disciplina acrobatica e alle acrobate di unire alla loro tecnica spettacolare la grazia del movimento coreografico. Armonia e tecnica si incontrano nell'aria grazie all'esperienza dell'insegnante Maria Carlotta Noè, sia nella danza che nell'acrobaticità delle danze aeree.CALENDARIO 2019-20209 novembre 201930 novembre 201911 gennaio 20201 febbraio 202029 febbraio 20204 aprile 20209 maggio 20206 giugno 2020COSTI: incontro singolo: 20 euro. Tutto il percorso: 140 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroScrivici per info NB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. POSSIBILITA' DI INSERIRSI ANCHE IN CORSO D'ANNO SCRIVETECI PER INFORMAZIONI SU MODALITA' E COSTIinfo@spazioaries.it 0287063326 3420175218 
Danza del ventre
La Danza Orientale (Danza del Ventre) è universalmente femminile.Sebbene provenga da una cultura apparentemente lontana da quella occidentale, la Danza Orientale o Mediorientale (preferiamo chiamarla così, "Danza del ventre" è alquanto riduttivo) è nata come danza spontanea dei popoli, celebrativa; parla di sentimenti che non hanno confini geografici, né temporali. La musica Mediorientale, con le note alternatamente nostalgiche e gioiose prodotte dai suoi tipici strumenti musicali, i suoi mezzi toni che evocano profumate atmosfere, con il suono forte e presente delle percussioni, interpreta a tratti tutte le variazioni e le modulazioni delle emozioni e degli stati d'animo dell'essere umano. Quindi è molto vicina al sentire universale.E' una sorpresa per molti scoprire che la Danza Orientale non nasce per essere uno spettacolo seduttivo, bensì come una danza delle donne per le donne che si ricollega ad antichi culti religiosi legati alla madre terra che propiziavano e celebravano la fertilità nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia. Si narra che essa venisse danzata in cerchio intorno alla partoriente dalle altre donne che, in questo modo, partecipavano simbolicamente alla messa alla luce del nascituro, o ancora che fosse utilizzata durante le festività agricole per propiziare un buon raccolto.La sua natura veniva associata dunque a una femminilità-fertilità e non vissuta esclusivamente come sensualità. A Spazio Aries con Sabrina Albano e Chiara Aysel viene studiata rispettando la tradizione dei numerosi paesi d'origine, con interesse agli stili musicali provenienti dalle diverse regioni del Medioriente e alla storia, al vasto folklore dei popoli di quelle regioni. Senza tralasciare il nuovo, la sperimentazione e la contaminazione, che ne rendono ancora più interessante lo studio. Gli accessori moderni, di ispirazione statunitense o asiatica, arricchiscono il lavoro creando nuove geometrie e disegni cromatici nello spazio.Non viene richiesto nulla se non il sorriso a chi decide di abbracciare questo nuovo sentiero di scoperta. Un cammino dolce, fluttuante e vibrante allo stesso tempo, alla scoperta del centro del corpo, dove il femminile celato vuole brillare. Una nuova consapevolezza interna, ma anche esterna: la consapevolezza del proprio esserci nello spazio, lo spazio mentale, lo spazio del corpo. Un senso di armonia circonda chi danza: armonia con il mondo circostante. Tutto ciò che ci circonda è da sempre pregno di ritmo e ciclicità. Sulle onde della musica, questo ritmo diviene senso di completezza, di gioia e pace.La creatività personale è libera di vagare, di creare forme originali che rispecchiano il proprio io in sintonia con il mondo circostante, la natura, le emozioni e i sentimenti. Un volo leggero che porta significati densi di sé e degli altri.La Danza Orientale è adatta a persone di tutte le età: esalta le movenze e non richiede eccessivi sforzi fisici o una lunga preparazione a livello tecnico per esprimere tutto il suo fascino.A livello fisico, rende flessibile la spina dorsale, tonifica i muscoli di spalle, pancia e gambe, scioglie le articolazioni, ossigena i tessuti ossei, aiuta la respirazione, lavora sulla stabilità, sull'equilibrio e porta attenzione alla tonicità della zona pelvica, della zona perineale, così sensibile ai cambiamenti, così importante.A livello mentale aiuta ad acquisire una notevole capacità di comprensione che può aiutare a individuare e probabilmente rimuovere i blocchi energetici legati alla vita emotiva e affettiva.Con i suoi movimenti rotondi, aggraziati e gioiosi coinvolge tutto il corpo e risveglia un’energia, favorendo il crearsi di un equilibrio tra corpo, mente e anima, che aiuta a riscoprirsi e a volersi bene.Un po' di video...CLICCA QUI e vedi il video dello stile classico con improvvisazione della coreografia presentata dalle allieve di Sabrina in occasione dello spettacolo di fine anno 2016 "Solstizio urbano"CLICCA QUI  vedi il video dello stile moderno della coreografia presentata dalle allieve Chiara Aysel in occasione dello spettacolo di fine anno 2017 "Quadrivium"CLICCA QUI e vedi il video Danza Orientale in occasione dello spettacolo "Quelli di Aries" di fine anno 2013-2014 con le allieve di Chiara e Sabrina!CLICCA QUI  e vedi il video delle insegnanti di Danza Orientale Chiara Aysel e Sabrina Albano in occasione dello spettacolo "Solstizio Urbano" di fine anno 2014-2015!
Danze Aeree
La Danza aerea è una disciplina artistica nella quale ci si esibisce come in assenza di gravità, con l’utilizzo di attrezzi di scena quali cerchi, tessuti, imbraghi e trapezi.Questa danza trae origine dalle tecniche acrobatiche circensi che si sono mescolate con altre danze, dalla classica, alla moderna, fino a quella contemporanea, facendo esaltare armonia e perfetto sincronismo.La Danza aerea con i tessuti aerei o con il cerchio è una disciplina che nasce nel circo. Gli acrobati eseguono su teli acrobazie spettacolari, giravolte e cadute ai fini di creare posizioni sempre più strane e appariscenti.E' una completa, in quanto si usano braccia e gambe nell'arrampicata e addominali per molte pose. Le acrobazie sono sicure in quanto sono sempre seguite dal basso dall'insegnante e dalle compagne.Le lezioni si svolgeranno così: - Riscaldamento muscolare e articolare - Potenziamento cardio - Percorsi di potenziamento con l’utilizzo degli attrezzi - Percorsi di tecnica sugli attrezzi - Tecniche di allungamento ed elasticità - Studio di figure base ed avanzate sugli attrezzi (con passaggi creativamente più difficile nel procedere del percorso) - Coreografie sugli attrezzi  ALCUNE DESCRIZIONI SPECIFICHE SUL LAVORO DEI NUOVI CORSI CON DI DIFFERENTI LIVELLO CHE PARTIRANNO A SETTEMBRE 2019DANZE AEREE COREOGRAFIA mercoledì ore 21.00-22.00 Aperto a chi fa aerea già da 3 mesi ed è sia per le interne che per gli esterni.Esploreremo in maniera molto più profonda e "musicale" il nostro rapporto con gli attrezzi, trasformandoli davvero in un prolungamento del nostro corpo. - studiare la tecnica attraverso la coreografia- coreografie dedicate- Lavoro a coppie in cui 1 è sull'attrezzo e 1 giù-.Lavoro coreografico a terra da legare poi sull'attrezzo- Ricerca del proprio "estro artistico"- Liberà coreografica di invenzione e movimento e libertà musicale- Studio collettivo Insomma è un ottimo modo per fare magari il bisettimanale di aerea ma senza stufarsi  a fare due lezioni "uguali". Credo che la lezione settimanale di coreografia possa aiutare ad avere quella "marcia in più" che non è avere la tecnica perfetta... ma metterci il cuore!LEZIONI DI DANZE AEREE LIVELLO INTERMEDIO lunedì ore 21.30 - mercoledì ore 21.00 Le lezioni di aeree livello intermedio saranno più diversificate.Il primo anno, al livello base, c'è bisogno di studiare molto bene la tecnica e allenare la forza per riuscire a fare anche le cose più semplici (lo sappiamo vero?), al secondo anno, si può osare qualcosa di più...Ecco cosa si farà:- esplorazione delle variazioni delle figure standard- studio di nuove figure (tecnica Livello 2)- allenamento sulla forza e la resistenza - scelta di un attrezzo preferito su cui lavorare di più (facoltativo)- percorsi sugli attrezzi in musica - elasticità - pulizia delle figure che già si conoscono - invertire le transizioni tra una figura e l'altraInsomma potremo mettere in pratica sempre di più ciò che abbiamo imparato il primo anno! Ti aspettiamo per volare insieme!LEZIONE DI PROVA A PAGAMENTO, CONTRIBUTO 5,00 € CHE VENGONO SCONTATE DALLA QUOTA IN CASO DI ISCRIZIONE.  
Ginnastica Dolce
La Ginnastica dolce utilizza tutti movimenti dolci, leggeri e senza sforzi eccessivi. E' utile per risvegliare molte parti del corpo poco utilizzate. E' adatta a persone di tutte le età, a coloro vogliono riprendere energia e tono muscolare, per ritrovare le potenzialità fisiche e migliorare il proprio stile di vita.Già dopo poche lezioni, si iniziano a percepire i piccoli cambiamenti, nei movimenti anche più semplici: ciò significa acquisire maggiore dinamicità, con esercizi a corpo libero o con piccoli attrezzi, studiati in funzione della propria mobilità. Ciò significa acquisire felicità e benessere attraverso una maggiore consapevolezza del corpo. Già, perché se è vero che usiamo solo una piccola parte del nostro potenziale, la ginnastica dolce ci permette di tornare in contatto con la parte a noi oscura.Sulla base di principi simili allo Yoga o al Pilates, la ginnastica dolce si fonda sul diventare consapevoli del movimento, sulla concezione unitaria e non frammentata del corpo, e sul recupero di un allenamento rilassato che privilegia la sensazione, il lavoro senza eccessi rispettando il nostro ritmo interno.Per questo nella ginnastica dolce la respirazione cosciente ha un ruolo molto importante, così come gli esercizi sulla schiena, punto in cui si scaricano tutte le tensioni.Movimenti, posture ed esercizi sono adatti a tutti, uomini, donne, bambini, anziani. La ginnastica dolce è perfetta per la terza età, svolgendo un lavoro basato sul linguaggio del corpo, le aree di tensione, le emozioni e l'energia personale, armonizzando gesti e mente.Il maggiore controllo e il sentirsi bene nel proprio corpo ha degli effetti positivi non trascurabili sull'umore e la psiche. E, come tanti altri corsi che siano di danza o fitness, è un momento di socializzazione e scambio con altre persone, favorendo le nuove conoscenze e l'abbandono della monotonia quotidiana.
Hatha Yoga
“Il corpo è il tuo tempio, mantienilo puro e pulito perché l'anima vi risieda”(Iyengar)Lo yoga è un sistema olistico di educazione del corpo e della mente, che affonda le sue radici nella notte dei tempi in India. Hatha Yoga è una forma di Yoga (uno dei sentieri che, presso la religione induista, portano all'unione con Dio) basato su una serie di esercizi psicofisici di origini antichissime, originati nelle scuole iniziatiche dell'India e del Tibet. È ad oggi molto praticato anche in occidente, in cui nella maggior parte dei casi è stato privato dei suoi significati spirituali e viene proposto come una mera forma di ginnastica esotica alternativa; questa "laicizzazione" ha fatto sì che molte persone, a prescindere dall'orientamento religioso, si avvicinassero – seppur in modo superficiale – a questa pratica, spesso erroneamente scambiata con lo Yoga nella sua totalità.Lo Hatha Yoga insegna a dominare l'energia cosmica presente nell'uomo, manifesta come respiro, e quindi a conseguire un sicuro controllo della cosa più instabile e mobile che si possa immaginare, ossia la mente sempre irrequieta, sempre pronta a distrarsi e divagare.In tal maniera lo yoga, influendo insieme sulla vita psichica e su quella fisica dell'individuo, che del resto pensa strettamente congiunte, si propone di compiere una revulsione immediata dal piano dell'esperienza quotidiana, umana e terrena e di attuare con grande prontezza il possesso della più alta beatitudine. Ecco perché lo Hatha Yoga è anche chiamato "la via celere".AsanaGli Asana sono posture del corpo con le quali il praticante amplifica le caratteristiche e le attitudini mentali. Ogni postura fa confluire maggiore prana (respiro) verso specifiche parti del corpo, irradiando le relative nadi ed i chakra interessati. Le posture, quindi, non sono soltanto complessi esercizi ginnici, bensì strumenti per incanalare l'energia nelle diverse parti del corpo. Perché la pratica di Asana venga eseguita correttamente è necessaria una giusta attitudine del praticante conforme alle otto membra descritte da Patañjali.PranayamaIl Pranayama è un insieme di tecniche di respirazione che consente l'accumulo e l'utilizzo del prana. Attraverso il controllo del respiro il praticante è in grado di purificare il corpo e la mente. In meditazione.Le corrette posture fisiche (asana), che restituiscono flessibilità a muscoli, tendini, legamenti e articolazioni, rafforzano la colonna vertebrale, stimolano e rigenerano la circolazione sanguigna, le funzioni fisiologiche, il metabolismo e la vitalità corporea.Attraverso esercizi specifici di pranayama, educa anche il respiro, con l'intento di aumentare la capacità polmonare, rendere la respirazione quieta, fluida e omogenea, rilassare la mente e combattere lo stress.Gradualmente corpo e mente recuperano l'anima dimenticata, con benefici fisici, mentali e spirituali.Le lezioni, aperte a tutti, oltre a esercizi di controllo del respiro (pranayama), propongono esercizi di riscaldamento aerobico (saluto al sole - surya namaskar), posture corporee (asana) e un breve rilassamento finale (savasana). 
Modern Jazz Under 18
Il Modern Jazz è un tipo di danza che trae le sue origini da correnti diverse che si sono intrecciate tra loro nel corso del tempo. Queste influenze derivano dalla cultura africana e da quella occidentale, dalla tecnica della danza classica e dal musical.Il Modern Jazz racchiude quindi al proprio interno una varietà di stili e tecniche differenti tra loro.Caratteristica distintiva del Modern Jazz sono l'energia e la possibilità di sperimentare generi sempre nuovi attraverso l'utilizzo di brani musicali ritmati e orecchiabili.Durante le lezioni, oltre agli esercizi di riscaldamento, di stretching e di tecnica, verranno proposte coreografie in cui gli allievi potranno ricercare una propria personale interpretazione e una modalità di espressione originale. 
Musical adulti
ll Musical è un genere teatrale che nasce e si sviluppa negli Stati Uniti tra '800 e '900 e prevede il confluire sulla scena di differenti arti espressive: la recitazione, il canto, la danza.Il corso è proposto a un pubblico adulto (dai 16 anni), concepito come un percorso di studio su più discipline integrate tra loro in due lezioni settimanali, una di danza e una di canto e recitazione. Così da poter offrire un lavoro completo, divertente e formativo, dove seguire e capire le proprie inclinazioni e preferenze.DANZA martedì ore 18.30-19.30 con Claudia GasperoniNelle lezioni di danza svilupperemo la tecnica di base della danza jazz che ci permetterà di approfondire lo studio dei diversi stili delle coreografie dei più celebri spettacoli musicali. Particolare attenzione sarà rivolta all'interpretazione, dimensione fondamentale all’interno di questo genere teatrale. Lavoreremo inoltre su stile, senso del ritmo, coordinazione, musicalità ed eleganza, tutto all’insegna di energia e divertimento.CANTO E RECITAZIONE giovedì ore 18.00-19.30 con Camilla TurriniFaremo esercizi di recitazione mirati in primis all'ascolto, alla verità al cosa significa "non recitare per recitare davvero", ad essere credibili. Poi studieremo sia su testi di musical famosi esistenti, sia su testi scritti dall'insegnante e lì inizieremo davvero a mettere in scena e costruire un vero mini-spettacolo da mettere in scena allo saggio di fine anno!Studieremo insieme i testi delle canzoni, sarò attenta e sceglierò in maniera accurata poiché è giusto che ognuno di voi faccia uscire la sua vera voce.Dopodiché uniremo recitazione, canto e danza e uscirà qualcosa di bellissimo e soprattutto di molto molto divertente. Non importa quanti anni hai o che lavoro fai, se hai voglia di sorridere mettendoti in gioco, allora sei nel posto giusto: in fondo il musical è solo un modo più vero e divertente di vedere la vita!Prenota la lezione di prova! 
Percorso di Afro Contemporanea
Une autre idée de la danse con Vincent Harisdo: moduli di Formazione Artistica e Coreografica in Danza Africana e Afro-contemporanea Con un’esperienza più che ventennale, Vincent Harisdo con il Centre d’Etude Artistique, organizza un ciclo di moduli di formazione nel mondo della danza che si articola attorno alla creatività, trasmissione e sviluppo personale.Vincent Harisdo, originario del Benin, è coreografo, insegnante e pedagogo. Ha iniziato a danzare durante l’infanzia, per poi proseguire a Parigi la sua formazione coreutica. Con Alvin Mc Duffy scopre l’approccio contemporaneo alla danza africana, con Koffi Kôkô mette il focus sul rapporto tra danza e sacralità. Per Vincent Harisdo la danza è l’espressione, in continua evoluzione, delle sue radici animiste. Per maggiori informazioni su Vincent, potete consultare il suo sito www.harisdo.com CONTENUTO DEI MODULI DI FORMAZIONEAl crocevia di vari linguaggi espressivi, la formazione proposta vuole far cadere le frontiere e superare i vincoli disciplinari, facendo incontrare vari approcci: coreografico, musicale, teatrale, visivo, corporale ed etnico. Vincent Harisdo, con eventuali professori invitati, proporrà un lavoro che porterà a esplorare numerose possibilità di movimento. La formazione proposta quest’anno è un momento privilegiato per tutti gli appassionati di danza, di qualsiasi livello e offre la possibilità di esplorare i principi tecnici, i fondamentali del vocabolario gestuale della danza africana e il processo di creazione in danza.Quest’anno la formazione prevede due diversi moduli di studio: 1 - Modulo tecnico, di base e perfezionamento: la pratica delle danze africaneQuesto modulo, che svilupperemo il sabato, di lavoro ha l’obiettivo di affermare il dialogo tra la tecnica e il vocabolario gestuale: ogni partecipante verrà invitato a investire sul proprio potenziale espressivo, cercando il giusto bilanciamento tra piacere e azione. Si partirà da un lavoro di coscienza corporea, approfondendo i fondamentali per poi svilupparne gesto e movimento.  Le tematiche trattate saranno: Comprendere e integrare “i fondamentali” del corpo nel movimento danzato: peso, spazio, ritmo, lineeEsplorare e scoprire le tecniche per creare movimenti e gesti in maniera coscienteConoscere meglio il proprio corpo e sviluppare l’ascolto di sé e degli altri attraverso la scoperta del movimento consapevole Imparare a utilizzare il corpo come strumento a servizio della danzaQuesto lavoro inviterà ognuno a scoprire il proprio movimento mettendosi in gioco in maniera aperta e sincera.2 - Modulo di ricerca coreografica e composizione Questo modulo, che svilupperemo la domenica, si concentrerà sulla creazione coreografica con l’obiettivo di sviluppare le varie competenza in maniera trasversale attraverso la composizione e la scrittura coreografica.Il lavoro di ricerca e composizione è una sfida che arricchisce l’esperienza di danza e permette di acquisire strumenti e tecniche più accurate e approfondite. Si esploreranno diverse possibilità di movimento con l’obiettivo di comprendere e sperimentare i principi fondamentali della creazione.OBIETTIVI PEDAGOGICIIl lavoro proposto da Vincent all’interno del quadro di formazione non è semplicemente un insegnamento della forma coreografica del movimento, ma mira soprattutto a sviluppare una conoscenza approfondita del corpo e del suo funzionamento. Le sequenze proposte hanno l’obiettivo di sensibilizzare nel ricercare la propria coscienza corporea. Ogni partecipante avrà modo di acquisire la capacità di collocarsi nel tempo, nello spazio e nella percezione del movimento.Le nozioni proposte rappresentano una base teorica, pratica e corporea. A CHI E’ RIVOLTA LA FORMAZIONELa formazione è rivolta a: Chi desidera approfondire a livello personale il rapporto con il proprio corpo e il movimento, apprendere come sentirlo e gestirlo nella quotidianità e acquisire le conoscenze necessarie per esprimere il proprio potenziale in danzaChi lavora col corpo e desidera approfondire la propria tecnica ed esplorare il proprio potenziale creativo (danzatori, attori, coreografi, performer).                                                      E’ adatto anche a chi sta seguendo un percorso di sviluppo personale o di gruppo e a chi lavora nel campo dell’educazione/formazione (insegnanti, educatori, terapeuti). CALENDARIO 2019-2020Il percorso prevede 6 incontri di formazione. La partecipazione alla formazione darà accesso al Certificat de Module Formation Artistique et Chorégraphique  per il numero di ore frequentato.MODULO TECNICO (24 ore)Prevede 4 ore di lavoro al giorno più una pausa di mezz’ora. Il sabato, dalle 14.00 alle 18.30Sabato 5 Ottobre 2019Sabato 16 Novembre 2019Sabato 15 Dicembre 2019  Sabato 1 Febbraio 2020          Sabato 28 Marzo 2020 Sabato 16 Maggio 2020 MODULO COREOGRAFICO (24 ore) Prevede 4 ore di lavoro al giorno più una pausa di mezz’ora. La domenica, dalle 11.00 alle 15.30Domenica 6 Ottobre 2019Domenica 17 Novembre 2019 Domenica 16 Dicembre 2019Domenica 2 Febbraio 2020Domenica 29 Marzo 2020Domenica 17 Maggio 2020 Al termine del percorso è prevista la possibilità, per chi lo desidera, di presentare una sintesi del lavoro svolto durante lo spettacolo di fine anno di Spazio Aries.COSTITessera di iscrizione: 15 euroModulo tecnico di 24 ore, con frequenza il sabato: 320 euroModulo tecnico di 24 ore, con frequenza alla domenica: 320 euroIncontro singolo del sabato o della domenica: 70 € Week end singolo: 95 € Entrambi i moduli per un totale di 48 ore, con frequenza il sabato e la domenica: 520 euro In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. Scrivici qui per info!
PHOBIA.collettivo Contemporary Hip Hop
A Spazio Aries amiamo sposare le belle idee.E con Beatrice Libertino di belle idee si parla quotidianamente. Finalmente prende vita il progetto di PHOBIA.collettivo, una compagnia di danza di contemporary hip hop che nasce dalle esperienze come performer e insegnante di Bea.PHOBIA è un collettivo che mescola la danza contemporanea con l'hip-hop, ideato e creato da Beatrice Libertino, coreografa e direttrice artistica. Ciò che ha messo in moto il progetto PHOBIA.collettivo è l'obiettivo di indagare, servendosi del movimento del proprio corpo, le relazioni che si creano tra gli esseri umani: che si conoscono o che non si sono mai visti, che apparentemente non hanno niente in comune, o che si vedranno per la prima volta.UN SABATO AL MESE IL COLLETTIVO SI APRE AL PUBBLICO!Il laboratorio aperto è stato pensato con un doppio obiettivo:per il pubblico, avere l'occasione di partecipare ad un incontro che non è una classica lezione, ma un momento in cui approfondire tecnica e lavorare al fianco dei membri del collettivo.Per il Collettivo invece diventa un'occasione di scambio di competenze e idee con persone fin a quel momento sconosciute.Si può considerare un Laboratorio Tecnico Coreografico di approfondimento a cadenza mensile il sabato mattina, aperto a tutti, durante il quale mettersi in gioco ed esplorare i limiti e le sfide che il nostro corpo ci pone.Queste le date dei primi appuntamenti dalle 10.30 alle 13.00:Sabato 26 ottobre (sede di via Vallazze 105)Sabato 30 novembre (sede di via Vallazze 105)Sabato 18 gennaio (sede da definire)Sabato 15 febbraio (sede di via Vallazze 105)COSTI: drop in singolo: 25 euro. Tutto il percorso (9 incontri): 180 euro. Tutto il percorso per chi frequenta il settimanale di Contemporary Hip Hop: 150 euro. Tessera ridotta week end: 15 euroNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso.Aspettiamo te!
Pilates
Il Metodo Pilates (detto anche semplicemente Pilates) è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del '900 da Joseph Pilates, di nazionalità tedesca. Di struttura gracile e fisicamente esile, temendo di poter soccombere alla tubercolosi, molto diffusa all'epoca, Pilates iniziò a dedicarsi alla ginnastica con impegno. Lo scopo era quello di rinforzare la sua struttura per aumentare le sue difese immunitarie. Si dedicò a questa disciplina con tale determinazione e tali risultati da venire chiamato all'età di 14 anni a posare per la realizzazione di carte anatomiche del corpo umano.Pilates era riuscito a eccellere fisicamente travalicando i suoi limiti. Questo episodio si dimostrò decisivo per l'indirizzo che avrebbe preso poi la sua vita. Cominciò a studiare anatomia e sviluppo muscolare, temi che divennero argomenti di studio e parte integrante della sua adolescenza insieme allo sport. Quando scoppiò la Prima Guerra Mondiale, Pilates (che si era trasferito in Inghilterra) fu preso prigioniero nel Lancaster per un intero anno: egli non si perse d'animo e continuò i suoi allenamenti coinvolgendo anche i suoi compagni di prigionia.Grazie a questa attività e da osservatore attento quale era egli delineò i suoi principi sulla salute e sulla tonificazione muscolare.L'ulteriore trasferimento sull'isola di Man lo mise a confronto con una realtà completamente diversa da quella appena vissuta nel Lancaster.Il campo era pieno di soldati reduci di guerra, feriti, menomati, immobilizzati dalle malattie.Pensando al futuro di questi uomini concepì metodi di riabilitazione alternativi e mise insieme dei macchinari "di fortuna" che potessero servire efficacemente allo scopo.Infatti Pilates, applicando molle e tiranti ai letti dei pazienti faceva in modo che essi ritrovassereo e mantenessero il tono muscolare, pur essendo immobilizzati a letto. Una volta tornato in Germania, all'inizio degli anni Venti, mise a frutto l'esperienza acquisita durante la prigionia, continuando ad ideare attrezzature per la rieducazione alcune delle quali sono in uso a tutt'oggi.In seguito si trasferì negli Stati Uniti; durante il viaggio conobbe una giovane infermiera di nome Clara che sarebbe divenuta sua moglie. Giunto a New York, Pilates aprì uno studio ed insieme a sua moglie Clara cominciò ad approfondire le applicazioni del metodo. Fu in questo periodo che grazie agli studi sulla riabilitazione il metodo Pilates venne impiegato con successo nel mondo della danza instaurando un rapporto destinato a durare nel tempo. IL METODO PILATES MATWORKPilates ha chiamato il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l'uso della mente per controllare i muscoli. È un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale. In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell'allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena.Il Pilates prende in considerazione la persona come unione di corpo-mente-spirito. Durante le lezioni vengono mantenuti saldi i principi originari e fondamentali del metodo per esplorare organicamente le varie forme attraverso la fluidità e la dinamica con un approccio contemporaneo alla pratica. La filosofia del Pilates si può riassumere in una frase del suo creatore: “sviluppa il corpo in modo equilibrato, corregge le posture sbagliate, rinvigorisce il fisico e la mente, ed eleva lo spirito.”Nel Pilates la postura che assumiamo e il movimento compiuto da ogni singola parte del corpo sono determinanti. Il corpo lavora come un sistema integrato; più lo si usa correttamente durante gli esercizi e più saremo in grado di muoverci in modo appropriato in qualsiasi situazione. Il portamento ne sarà migliorato e di conseguenza i mal di testa, le tensioni muscolari e molti altri problemi derivanti da difetti di postura scompariranno.
Pizzica e Danze del Sud
CANTO ANTICO per Spazio Aries 2019-2020Il Sud di Canto Antico a Spazio Aries: percorsi sulle musiche e le danze tradizionali del Sud Italia: pizzica pizzica, tammurriata e altre tarantelle, per conoscere e conoscersi divertendosi.Canto Antico, con 20 anni di musica live e di produzioni artistiche (musica, danza, teatro) ha un curriculum importante da cui emerge uno sguardo sulle tradizioni del Sud Italia che sa coniugare passato e presente.Il team Canto Antico, coordinato da Francesca Di Ieso, è composto da: Armando Illario, Marcello Lomascolo, Jessica D’Amato e Francesco Denaro. PIZZICA PIZZICA(giovedì h 20.30-21.30, presso Spazio luce, Viale Monza 91, Milano)Un percorso di base per chi desidera avvicinarsi al mondo della Pizzica: passi e movimenti per danzare insieme, mantenendo lo spirito delle feste che si svolgevano negli ambienti domestici e nelle masserie salentine, in speciali occasioni per la famiglia o per la comunità. Il percorso è guidato da Jessica D'Amato. PIZZICA TAMMURRIATA E TARANTELLA(giovedì h 21.30-22.30, presso Spazio luce, Viale Monza 91, Milano)Un percorso di approfondimenti monografici per i più curiosi, per chi ha voglia di addentrarsi nel mondo delle danze rituali del Sud e comprenderne le regole.Dalla Puglia, alla Campania, alla Calabria, un panorama su ritmi e codici propri di ciascuna tarantella, esplorando l'aspetto narrativo di queste danze, la simbologia dei gesti, le figure e il galateo coreutico.Il percorso sul Salento è guidato da Marcello Lomascolo.Il percorso sulla Calabria è guidato da Francesco Denaro.Il percorso sulla Campania è guidato da Armando Illario. StrutturaNon sono necessarie competenze musicali o precedenti studi di danza per partecipare ai nostri corsi, a questi repertori ci si può avvicinare con semplicità, divertendosi e sperimentando il piacere di esser parte di un cerchio in cui si danza l'incontro.Ciascun percorso è organizzato in cicli di 6 incontri e al termine di ogni ciclo proponiamo una serata di pratica guidata del ballo di coppia, una situazione divertente nella quale sperimentare il linguaggio coreutico che ciascun partecipante sta progressivamente acquisendo. Occasionalmente verranno proposti degli ascolti guidati, delle sessioni di ritmo e canto e delle proiezioni che arricchiranno questo viaggio a Sud.VisionPromuovere una conoscenza del mondo culturale delle tarantelle per accogliere, nel nostro vissuto metropolitano, gli aspetti positivi e fecondi, attraverso un consapevole processo di ri- funzionalizzazione.MetodologiaLa metodologia del team Canto Antico è frutto di lunghissima esperienza, fatta in vari ambiti dell'insegnamento. La programmazione dei corsi è coordinata da Francesca Di Ieso e viene sviluppata secondo una didattica inclusiva, fondata sull'idea che ciascuno ha la propria storia da raccontare danzando, che ciascuno potrà esprimersi con i mezzi che ha, se messo in condizionedi divertirsi e sperimentare i nuovi codici senza ombra di giudizio.Il lavoro sulla danza, impostato con efficace e collaudata pedagogia del movimento, è sistematicamente corredato da racconti e letture che permettono di comprendere il contesto esecutivo originario e la valenza rituale del ballo, in modo da far assaporare al gruppo il gusto materico di queste danze. Calendario e programmazionePIZZICAPIZZICA con Jessica d’Amato(6 moduli da 6 incontri, dal 12 sett al 28 maggio)Pizzica-pizzica richiama nel nome il pizzico della taranta. Questa danza di festa fa parte della più ampia famiglia coreutica della tarantella. La pizzica, diffusa nella provincia di Lecce con forme pressochè analoghe, tradizionalmente si danzava in occasioni rituali (matrimoni, battesimi, etc) o comunque quando la piccola comunità familiare si ritrovava per far festa. Nel laboratorio si propone un approccio semplice e divertente a una danza fortemente radicata nella cultura contadina, ma che ha saputo superare i propri confini geografici e storici, conservando una forte valenza di condivisione per il nuovo popolo che balla.PIZZICA TAMMURRIATA E TARANTELLAPizzica: il tamburo, ritmo e canto nella ronda con Marcello Lomascolo1° modulo dal 12 settembre al 17 ottobreUn laboratorio divertente per imparare ad accompagnare con il tamburo il canto tradizionale e il ballo della pizzica pizzica.Verrà presentato lo strumento e l’ evoluzione della tecnica esecutiva di base: dalla tecnica antica e originale degli anni ‘50 alle varie fasi intermedie degli anni ‘70 e ’90, fino alla tecnica contemporanea. Il percorso si baserà su un approccio esperienziale e non mancheranno riferimenti al canto e alla narrazione.La Pizzica di Ostuni con Marcello Lomascolo2° modulo dal 24 ottobre al 28 novembreIn Puglia l'agro di San Pietro Vernotico segna il confine tra il brindisino e il leccese.Anche la pizzica pizzica che si ballava in questa area aveva un colore meticcio, a metà strada tra il ballo del Basso e quello dell'Alto Salento.Il laboratorio propone una analisi comparata dei vari stili espressivi della Pizzica Pizzica, per analizzarne la pronuncia dei passi e lo sviluppo del disegno coreografico, con particolare attenzione alla predominanza nell'Alto Salento del ritmo puntato e l'interpretazione del ballo che da ciò deriva: il dinamismo del ritmo terzinato e l'eleganza dell’ostunese. Tarantella in Calabria con Francesco Denaro3° modulo dal 5 dicembre al 23 gennaioU sonu, la tarantella del Marchesato, quella della Locride, sono forme musicali e coreutiche particolari, accomunate dal ruolo sociale che hanno rivestito e ancora rivestono in Calabria. Il Laboratorio è incentrato sulla comparazione tra i diversi stili di ballo, che avviene in occasione di feste pubbliche e private, e sull’ approfondimento del repertorio musicale che lo accompagna.Le tre tarante con Marcello Lomascolo4° modulo dal 30 gennaio al 5 marzoLa taranta di cura, di lotta e d’amore: tre modalità distinte e distanti di un unico scenario culturale in continua trasformazione.La pizzica come danza per guarire dal morso del ragno velenoso, la pizzica come danza sociale nei momenti di festa e la pizzica danzata dall’Onorata società tra riti di iniziazione e difesa dell’onore.Pizzica pizzica e post-pizzica con Marcello Lomascolo5° modulo dal 12 marzo al 16 aprileTradizione, innovazione e riscrittura: lo scenario composito della musica e della danza popolare del Salento che ha incuriosito anche l’Unesco.Dalle feste domestiche alla Notte della Taranta, dai canti alla stisa nelle ronde alle performance amplificate sui palchi, cosa resta della Pizzica pizzica?Laboratorio pratico sulla evoluzione di ritmo, canto e danza del piccolo ragno. La Tammurriata ieri e oggi con Armando Illario6° modulo dal 23 aprile al 28 maggioNelle terre della Tammurriata con il mese di maggio si apriva un nuovo ciclo dell'anno rituale, un ciclo caratterizzato dal lavoro intenso della mietitura: il grano ritorna ritorna alla luce e alla superficie, iniziano le feste in onore della Madonna il cui culto ha sostituito quello pre-cristiano tributato a divinità femminili pagane. Tutti i rituali e le feste in questo arco di tempo erano tesi ad assicurare o ad agevolare la fertilità della terra e la prosperità dei suoi frutti. La Tammurriata era dunque una danza propiziatoria, strettamente connessa alla natura agraria delle feste in cui si ballava. Lentamente questo ballo legato alla terra è stato “importato” nelle città con tempi e codici comunicativi lontani dalle campagne di origine. Uno scenario completamente nuovo nel quale si stanno progressivamente trasformando la tecnica e la sfera dell'espressività dell’antico ballo rituale.Nel corso del laboratorio analizzeremo i ritmi arcaici e il potere evocativo del canto sul tamburo, l’estetica del ballo tradizionale e la sua rilettura attuale.Dal 12 settembre! Prenota la prova gratuita!
Power Yoga
Tra i tanti corsi di Yoga, troverai un percorso di pratica per chi cerca un lavoro tonico ed energico: il Power Yoga: una forma fluida e dinamica di Yoga. Le asana (posizioni) vengono collegate tra loro in modo armonico, con un ritmo serrato e il movimento viene abbinato al respiro creando un calore purificante e detossinante per  il corpo.Il Power Yoga trasforma l’individuo e gli insegna a lavorare con tutte le potenzialità del corpo, sviluppa forza, potenza, resistenza, flessibilità, concentrazione ed equilibrio, cercando di acquisire poco a poco fiducia in se stessi.
Progetto MammamusicA musica per bambini
AMORE A PRIMA NOTA Propedeutica musicale basata sulla Music Learning Theory di Edwin E. Gordon"Progetto MammamusicA"   La Music Learning Theory (“MLT”) è una teoria sull’apprendimento musicale ideata da Edwin E. Gordon (1927 – 2015) in più di 40 anni di ricerca e si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere fin dalla primissima infanzia secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio. Il bambino è immerso nei suoni parlati della lingua madre fin dalla nascita; attraverso tentativi ed imitazioni, egli svilupperà in maniera non formale un proprio vocabolario parlato. Solamente durante l’età scolare imparerà a leggere, a scrivere nella propria lingua. Lo stesso percorso vale per la musica. L’Audiation è il principio cardine della MLT: indica l’insieme dei processi che, coinvolgendo mente e corpo, permettono l’acquisizione delle competenze musicali. L’Audiation corrisponde all’incirca a ciò che il pensiero rappresenta per il linguaggio verbale. Le ricerche del Prof. Gordon hanno dimostrato che ogni essere umano nasce con un certo livello di attitudine musicale, che raggiungerà il suo massimo sviluppo fino all’età di tre anni per poi decrescere, fino a stabilizzarsi, intorno ai nove anni. L’attitudine individuale e le esperienze di ascolto e di interazione musicale vissute, specialmente nel corso della primissima infanzia e nell’età prescolare, attivano e sviluppano l’Audiation: pertanto, la musica non è prerogativa di poche persone, ma tutti hanno la capacità potenziale di capirla ed impararla, ed è importantissimo avvicinare i bambini fin da piccolissimi ad esperienze musicali di qualità.Guidare il bambino all’apprendimento musicale vuol dire aiutarlo ad accogliere la musica quale parte integrante del proprio patrimonio espressivo e di comunicazione -  come ascoltatore, musicista amatoriale o professionista. Corsi 0 – 18 e 18 - 36 mesiI piccoli possono vivere un’intensa esperienza di immersione in un ricco contesto sonoro di musica cantata, melodica e ritmica, senza testo, che segue criteri di varietà, brevità, complessità e ripetizione.  Attraverso i canti e il corpo in movimento, l’insegnante crea un ambiente in cui bambini (e gli adulti) possono ascoltare e interagire liberamente con la musica, favorendo l’attivazione dei processi di Audiation. Le reazioni dei bambini possono essere le più varie (dalle vocalizzazioni spontanee, ai movimenti corporei, ai silenzi densi di ascolto…) e sono tutte importanti e significative. Le loro risposte e i tentativi di interagire con gli stimoli musicali vengono raccolte e accolte dall’insegnante, creando un dialogo musicale con loro che si arricchirà progressivamente, nel massimo rispetto dei tempi e delle modalità di espressione di ciascun bambino. Relazione, silenzio, respiro, corpo e movimento sono anch’essi ingredienti fondamentali delle proposte educative basate sulla MLT. Il tutto senza parole, affinché l’attenzione non venga distolta dalla musica.Gli adulti vengono coinvolti nella costruzione di questo contesto, attraverso semplici accompagnamenti guidati, per favorire nei piccoli un’immersione musicale ancor più significativa.  I genitori potranno vivere una possibilità unica di arricchire ed intensificare la relazione con il proprio bambino, all’interno di un gruppo in cui si sta insieme, condividendo una peculiare modalità di espressione e comunicazione, per godere della bellezza e delle emozioni che la musica ha il potere di evocare. Corsi 3 – 5 anniI bambini da 3 a 5 anni scoprono il piacere di frequentare l’attività musicale in autonomia, riunendosi in un gruppo in cui l’insegnante li guida alla scoperta della musica in un percorso fatto di gioco, ascolto, relazione e divertimento. Le idee di ogni bambino vengono accolte e raccolte dall’insegnante che le trasforma in altri brani, accompagnamenti, spunti per giochi e attività di movimento.Attraverso “strumenti” quali l’ascolto, l’imitazione, il riconoscimento delle differenze musicali e il movimento del corpo, viene favorita nel bambino la scoperta istintiva, poi guidata, della possibilità di imitare quello che l’insegnante canta. Questo diventa per il bambino il trampolino di lancio verso la conquista dell’intonazione, del senso del ritmo e della capacità di coordinare quello che sente dentro di sé con il canto, il respiro, il movimento e l’ambiente: competenze fondamentali per imparare formalmente la musica quando inizierà il suo percorso scolastico. COSTI: Ciclo da 10 incontri (+ 1 recupero): 165 euro. Tessera ridotta minori: 15 euroNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. 
Step Tone
Lo Step è una ginnastica aerobica che si distingue da altre forme di esercizio aerobico per l'uso di una piattaforma detta appunto Step, la cui altezza può essere adattata alle esigenze individuali con appositi distanziatori.Lo Step aiuta a bruciare calorie e il ritmo dei movimenti è sostenuto, scendere e salire sullo step rassoda in modo particolare glutei e gambe. Lo Step prevede una tipologia di allenamento che aiuta il sistema cardiovascolare e migliora la deambulazione, l'equilibrio e l'armonia dei movimenti.L'allenamento prevede una serie di combinazioni sulla musica, orientando il movimento in ogni direzione possibile e utilizzando l'attrezzo frontalmente, posteriormente e lateralmente con salite e discese coordinate a movimenti di braccia e busto.E' divertente e piacevole e può aiutare a diminuire lo stress mentale! 
Voguing e Waacking
Waacking e Voguing sono due culture e stili di danza nati dalla libera espressione della comunità afroamericana LGBT in tempi ed aree geografiche differenti, accomunate tuttavia dallo stesso entusiasmo e dallo stesso bisogno di evasione da una realtà che non permetteva di poter essere apertamente se stessi. VOGUINGRitroviamo le origini del Voguing già dagli anni ’30, è uno stile in continua evoluzione praticato per lo più nelle cosiddette Ballroom, competizioni di Voguing rese note e celebri anche grazie al documentario “Paris is burning” e la serie televisiva “Pose”. Si balla generalmente su Beat House e prende il nome dalla rivista “Vogue” in quanto originariamente consisteva nell'imitare con gesti angolari e fluidi le pose dei modelli che appaiono nelle sfilate, simboleggiate dalle copertine del noto magazine americano di moda. Questo stile è tornato all'attenzione del pubblico nel nuovo millennio grazie ai Vogue Evolution, crew partecipante alla quarta edizione di "America's Best Dance Crew". WAACKINGIl Waacking nasce all'inizio degli anni Settanta sulla costa ovest degli Stati Uniti, principalmente a Los Angeles. Si balla specialmente sulla Disco Music, grazie alle sue ritmiche intricate, ma estremamente festaiole e coinvolgenti. Con l'avvento dell'Hip hop, il genere assume anche connotati funk e disco-funk. Nonostante il Waacking possa sembrare più tardivo dal punto di vista storico, prende invece ispirazione dai divi e dalle dive dei film in bianco e nero come potevano essere Greta Garbo o Fred Astaire, ma anche dai film d’arti marziali e da tutte le danze conosciute. Il Waacking si distingue per i suoi movimenti veloci, ma accurati, delle braccia e non solo, anche per la sua spiccata attorialità e per l’estrema musicalità, elementi che rendono questa danza incredibilmente scenica e coinvolgente!
Ashtanga Yoga
L’Ashtanga è una forma tradizionale di Yoga diffusa per la prima volta da Guruij Sri Pattabhi Jois a Mysore, in India. Pur essendo da alcuni considerato una forma dinamica, esso prevede il mantenimento delle posture per un determinato numero di respiri per consentire la percezione degli effetti sul proprio corpo. Questa disciplina ha il suo fondamento negli Yoga Sutra di Patanjali e va considerata qualcosa di molto più profondo di una semplice attività fisica: una pratica corretta e regolare consente all’allievo di raggiungere e sperimentare Asana (le posizioni), Pranayama (la corretta respirazione), Pratyahra (l’astrazione della mente), Dharana (la concentrazione), quattro degli otto rami che compongono lo Yoga. Il metodo unisce l’attenzione al respiro con l’esecuzione di una serie immutata di asana collegate tra loro in un flusso continuo di movimento. Questa pratica produce un intenso calore interno che purifica ed elimina le tossine da muscoli e organi interni. Il risultato è una circolazione migliorata, un corpo leggero e forte e una mente calma e pacifica.Il sistema Ashtanga Yoga presta un'attenzione equilibrata allo sviluppo di forza, flessibilità, equilibrio e resistenza. La pratica regolare porta ad una migliore consapevolezza del proprio corpo, all’equilibrio della mente e sviluppa la concentrazione. L’insegnante guida la lezione indicando la successione delle posizioni e aiutando l’allievo a raggiungere il miglior allineamento e la maggior profondità nel mantenimento della posizione. Quando l’allievo memorizza e conosce correttamente la sequenza delle posizioni può praticare autonomamente la serie e l’insegnante si limita ad eseguire su di lui gli adjustment (c.d. stile Mysore).  Per una pratica corretta devi essere a digiuno da almeno 2 ore, meglio 3 e non devi mai bere durante la pratica.IMPORTANTE: l’insegnamento dell’Ashtanga comporta un contatto fisico tra l’insegnante e l’allievo o allieva; esso si realizza sempre con il massimo rispetto dell’intimità della persona. Tuttavia, se ciò ti creasse disagio, non esitare a farlo immediatamente presente, anche solo con un cenno, all’insegnante che si asterrà di conseguenza da esercitare questa tecnica su di te.
Danza Classica Adulti
La Danza classica è considerata la base di tutti i tipi di danza e contribuisce al miglioramento della postura, all’allineamento della colonna vertebrale e alla tonificazione muscolare. Essa va inoltre a lavorare su coordinazione, equilibrio e flessibilità conferendo al movimento ritmo, armonia e bellezza e al corpo forza, grazia ed eleganza.Obiettivo del corso è quello di favorire la conoscenza del proprio corpo e degli elementi basilari di questo linguaggio e della pratica della danza attraverso un metodo che, attingendo anche al sapere sviluppato da altre discipline, proponga un carico di lavoro appropriato che tenga conto delle difficoltà che un corpo già sviluppato può incontrare.Il corso è rivolto a coloro che avrebbero sempre voluto frequentare lezioni di danza classica, a coloro che hanno smesso da tempo, e a chi sta praticando altri stili di danza ma sente la necessità di approcciarsi anche a questa tecnica.La lezione consiste in un lavoro iniziale su respirazione e concentrazione, seguito da un riscaldamento con sbarra a terra ed esercizi di stretching e rafforzamento muscolare, per poi proseguire con esercizi basilari alla sbarra e al centro.NECESSARIO PORTARE CON SE':- Abbigliamento comodo e leggero- Bottiglietta d'acqua 
Danza Classica Bimbi
La Danza Classica è considerata la base di tutti i tipi di danza e contribuisce al miglioramento della postura, all'allineamento della colonna vertebrale e alla tonificazione muscolare. A Spazio Aries abbiamo due proposte pensate per le diverse fasce di età: Gioco in tutù, che è un primo approccio per i più piccoli attraverso esercizi e gioco e la Danza Classica base, per i bimbi più grandi che esprimono un forte interesse nell'apprendere più approfonditamente. GIOCO IN TUTU' (4-6 ANNI)Il lavoro proposto nel corso di Gioco in tutù è stato per pensato per i piccoli danzatori in erba che manifestano un interesse verso il movimento in sé della danza e a cui si desidera dare un'impronta di studio orientato verso la Danza Classica.Un primo approccio alla Danza classica verrà proposto ai piccoli allievi attraverso attività ludiche ed espressive che mirino gradualmente a introdurre gli elementi fondamentali del movimento che permettano loro, negli anni successivi, di approfondire il linguaggio e la tecnica di questa disciplina. Grande attenzione sarà rivolta alla conoscenza del proprio corpo e delle sue possibilità di movimento, ad una corretta  postura, alla  coordinazione, all’utilizzo dello spazio, alla capacità di ascolto e al senso del ritmo. Essi potranno inoltre sperimentare le proprie possibilità creative e di socializzazione attraverso giochi di gruppo e di improvvisazione. DANZA CLASSICA BASE (6-8 ANNI)Per i bimbi più grandi, un corso che li orienta alla pratica vera e propria della Danza Classica, per chi davvero è incline al tipo di energia che trasmette e alla leggiadra forza dei suoi movimenti. Durante gli esercizi in piedi, lo spazio e l'equilibrio saranno degli obiettivi fondamentali: piccole corsette, camminate in mezza punta, giochi per la coordinazione e la musicalità; il tutto, cercando contemporaneamente di spiegare l’utilizzo delle parti del corpo in movimento. La Danza Classica va inoltre a lavorare sulla flessibilità, conferendo al movimento ritmo, armonia e bellezza e al corpo forza, grazia ed eleganza.La possibilità di creare un proprio linguaggio di danza e movimento attraverso il quale esprimersi in maniera serena, salutare e costruttiva, sarà un'opportunità di crescita personale, che accompagnerà il bambino in tutte le fasi della sua evoluzione. Il tutto, sempre con divertimento e attenzione ad uno sviluppo sano.  
Danza in fascia
PERCORSO DANZA IN FASCIA MARTEDì ORE 10.30Il momento del puerperio è un periodo molto delicato nella vita di una donna. Neomamma o mamma già esperta, deve comunque instaurare un rapporto con un nuovo essere umano, con le sue specificità e particolarità, un piccolo cucciolo d'uomo che ha nella mamma il suo unico riferimento e protezione.La fascia (o marsupio ergonomico) è l'unico supporto che permette un contatto vero tra mamma e bebè, che lascia la mamma libera di muoversi e fa sentire il bebè protetto dall'abbraccio avvolgente che mamma e fascia gli donano.Il progetto del percorso di danza in fascia nasce dall'esperienza dell'insegnante, Chiara Aysel, danzatrice e mamma, che ha danzato fino al giorno prima di partorire e che ha ripreso subito dopo, portando i suoi bambini dal grembo alla fascia.La mamma si prende un'ora di tempo per rilassarsi e sciogliere le tensioni, senza dover affidare il suo piccolo a cure altrui, e il bambino si ritrova cullato da dolci note, dal respiro e dal battito del cuore della mamma e gode con lei di questi momenti di danza.I movimenti, prevalentemente rotondi, dolci e aggraziati, favoriscono il relax del bambino e aiutano la mamma a recuperare la forma fisica dopo il parto in modo delicato e senza forzature con piccoli esercizi mirati, nascosti nella danza.E' una danza d'amore, un momento per stare con il piccolo e fare qualcosa di bello per entrambi.Clicca su questo link e vedi la danza d'amore di Chiara e Tommaso in occasione dello spettacolo Solstizio Urbano nel giugno 2015.Clicca su questo altro link il video delladanza in fascia e in gravidanza dello spettacolo 2018!
Danza Infanzia
DANZA IN-FANZIADANZA IN AUTONOMIA PRIMI PASSI (2-3 anni)  lunedì ore 16.15-17.00 e mercoledì 16.15-17.00 DANZA PRIMI PASSI CON MAMMA con Federica ZaccaroAttraverso il gioco e l'utilizzo di immaginazione e fantasia i bambini potranno sperimentare  un primissimo approccio alla danza che li introduca alla conoscenza del proprio corpo e ai principali elementi del movimento: spazio, ritmo e forma.Tutte le proposte saranno presentate in modalità ludica e divertente che permette al bambino in tenerissima età, secondo il proprio sviluppo, di seguire una serena esplorazione senso-motoria e creativa. La prima lezione è di prova (e le successive se la situazione lo richiede, potranno avere la mamma o il papà presenti in sala). DANZA IN-FANZIADANZA GIOCOSA (4-5 anni) lunedì e mercoledì ore 17.00-17.45 con Federica ZaccaroCon atmosfera giocosa e spensierata, i piccoli vengono condotti alla scoperta della musica, del ritmo, muovendosi nello spazio, utilizzando la voce, scoprendo il proprio corpo e la libertà di esprimersi liberamente: crescono autostima e fiducia in se stessi.La danza e l'armonia delle cose nel quotidiano, in una lezione che individua e sviluppa le potenzialità dei danzatori in erba, che iniziano i primi passi sulla melodia, sulle note musicali, giocandoci con gioia e risate!Il movimento inteso come libertà, ma anche come rispetto di piccole regole, piccoli codici che regolano l'ordine e l'armonia.La lezione ha una parte di riscaldamento ginnico, allungando gambe e braccia, utilizzando le articolazioni, visualizzando immagini legate alla fantasia e alle sensazioni, (la pioggia, il fuoco...). Ci sono sempre esercizi di ritmica, come base.  E via alla fantasia... animali, nuvole, acqua, terra, sole che sorge e pesciolini che nuotano... tutto è possibile nel magico mondo della Danza Giocosa! GIOCO MODERN (4-6 ANNI) lunedì ore 17.45-18.30 con Federica ZaccaroUtilizzando come unico strumento il gioco, elemento fondamentale per la crescita e l'apprendimento di un bambino inizieremo a muovere i primi passi nella conoscenza della danza moderna.Tecnica, disciplina, coordinazione, conoscenza del proprio corpo, esplorazione dello spazio in cui questo si muove e sviluppo della sensibilità al ritmo saranno gli elementi principali di ogni lezione. Inoltre non potrà mai mancare il sorriso, una buona dose di energia e la voglia di condividere, socializzare e giocare insieme. Perché la danza è conoscenza, condivisione, divertimento e amore. GIOCO HIP HOP (5-7 ANNI) mercoledì ore 17.45-18.30 con Federica ZaccaroAttraverso il gioco che è un elemento fondamentale per l'apprendimento e lo sviluppo di un bambino, inizieremo ad instaurare le basi della danza Hip hop partendo dall'esplorazione del corpo.Esercizi di coordinamento, tecnica, la spiegazione dei passi base coreografati e adattati sulla musica permetteranno al bambino di sentire e conoscere il proprio corpo nelle sue differenti parti e prendere confidenza con questo all'interno dello spazio.Imparare ad ascoltare la musica è inoltre un altro elemento fondamentale nello studio per questo motivo con esercizi mirati svilupperemo la sensibilità al ritmo.Una lezione di danza richiede attenzione, buona memoria e voglia di divertirsi ma soprattutto è condivisione, per questo in aula non potrà mancare mai il desiderio e il piacere di stare insieme ai compagni per condividere , socializzare, apprendere e divertirsi insieme.
Danze Polinesiane
La Polinesia, o triangolo polinesiano, indica una fetta di Oceano Pacifico che si estende tra: a Nord le isole Hawai'i, a Ovest la Nuova Zelanda e a Est Rapa Nui, l'isola di Pasqua. Sotto l'espressione Danze Polinesiane si nascondono tantissimi e diversi tipi di danze. Ogni arcipelago, e in alcuni casi ogni isola, del Pacifico è caratterizzata dalla propria danza e dalle proprie tradizioni.La Danza è un aspetto fondamentale della cultura polinesiana. Per le popolazioni di cultura a trasmissione orale, il canto, la musica, la recitazione e la danza sono le basi fondamentali per trasmettere le conoscenze e le tradizioni: dai nomi delle stelle, a quelli delle piante officinali, dalla pesca alla navigazione, dalle leggende agli eventi storici e sociali, fino al contatto con il divino.Nel '700, dopo qualche tempo dall'arrivo dei navigatori occidentali su queste isole, la popolazione fu decimata dalle nuove malattie e convertita forzatamente alle religioni portate dall'Europa. Presto tutti i rituali, tra cui la danza e in alcuni casi anche la lingua, furono vietati; parte delle tradizioni polinesiane andarono perse per sempre. Solo a partire dal '900 un movimento di recupero delle tradizioni e della cultura scosse la Polinesia riportando alla luce anche le antiche danze.Al giorno d'oggi le Danze Polinesiane sono una delle attrattive turistiche più conosciute e apprezzate e rappresenta un anello di collegamento tra la modernità e il passato di queste isole. Spesso la pratica di questa danza rappresenta un modo soprattutto per i giovani polinesiani, fin da bambini, di vivere nei tempi moderni mantenendo un legame forte con le tradizioni dei loro antenati.Tra le Danze Polinesiane più conosciute ci sono la Hula delle isole Hawai'i e l'Ori Tahiti, danza diffusa soprattutto nell'arcipelago della Società, in Polinesia Francese.Nell'immaginario collettivo queste danze sono caratterizzate da gonne di paglia, noci di cocco a coprire il seno, corone di fiori e movimenti ondulatori delle mani... Ma mai si vedranno danzatrici di Hula, ad esempio, indossare questi costumi sul prestigioso palco del Merrie Monarch, la più importante celebrazione della Hula nel mondo che si tiene ogni anno ad aprile dal 1964 a Hilo in onore del re Kalakaua. Piuttosto si vedono danzatrici con il ventre coperto dalle tradizionali gonne pa'u oppure da eleganti vestiti da sera, che si muovono in perfetta grazia e armonia, o con forza e decisione celebrando la propria cultura. Potrà invece capitare di vedere noci di cocco (seppur di rado) e gonne di paglia (in realtà un materiale ricavato dalla corteccia dell'hibiscus selvatico), durante l'Heiva, festival delle arti tradizionali di Tahiti.Tuttavia le noci cocco sono entrate in voga solo negli anni '70 del '900! Sempre più spesso negli ultimi anni vi è un ritorno alle antiche tradizioni e non è raro vedere le donne ballare a seno nudo, ricoperte di collane di fiori o di foglie. E non ci si può dimenticare dei danzatori uomini!L'immagine falsata delle danzatrici polinesiane iniziò a diffondersi già molto presto con i film muti in cui le prime star di Hollywood, scimmiottavano alcune movenze ammiccando al pubblico. Altre immagini derivano dai famosissimi film con Elvis Presley come "Blue Hawaii" o dall'indimenticabile "The mutiny of the Bounty" con Marlon Brando e Tarita Teriipaia.Al giorno d'oggi le Danze Polinesiane stanno conoscendo un'evoluzione anche prodotta dall'influenza delle altre danze e dalla loro commercializzazione e diffusione nel mondo pur cercando di conservare e preservare le loro origini tradizionali. La tecnica delle Danze PolinesianeA Spazio Aries, le Danze Polinesiane si studiano tenendo presente che hanno caratteristiche molto diverse tra loro, ma anche molti aspetti comuni. Il movimento è spesso concentrato e isolato nella parte inferiore del corpo (fianchi, piedi, ginocchia), mentre la parte superiore, le mani e il viso raccontano una storia con gesti e movimenti precisi. La Danza, eseguita in flessione, simboleggia l'unione con la Madre Terra. I costumi sono un ulteriore elemento per descrivere la storia che si racconta e in principio venivano confezionati utilizzando esclusivamente materiali trovati in Natura.Imparare queste danze vuol dire anche imparare i ritmi base della musica tradizionale, imparare a confezionare corone di fiori, cinture e a decorare costumi e iniziare a studiarne le tradizioni.I benefici fisici che si possono trarre da questa danza sono: tonicità muscolare, forza, resistenza, coordinazione. Ma si lavora anche sull'espressività, la coscienza del proprio corpo e del proprio corpo nello spazio e di se stessi in un gruppo.
Fitboxe
La Fitboxe utilizza combinazioni pugilistiche su basi ritmiche create appositamente per guidare pugni, calci e schivate, a corpo libero senza sacco.Una sinergia esplosiva di suoni e movimenti che fanno diventare il workout uno spettacolo scenografico particolarmente stimolante ed efficace. E' rivolta a persone di qualunque età che vogliono dimagrire, tonificare o scaricare le tensioni in una maniera divertente ed entusiasmante.L'obiettivo è essenzialmente quello di aumentare l’efficienza cardiocircolatoria, respiratoria e muscolare, ossia allenare e migliorare le prestazioni fisiche anche nella quotidianità. Migliora la resistenza, la forza muscolare integrata, la coordinazione e l’istinto di autodifesa.Questa attività ben programmata può migliorare in maniera vistosa l’efficienza fisica generale e contenere l’aggressione del tempo sul nostro organismo. Persino dal punto di vista psicologico si possono ottenere degli ottimi risultati: si scarica lo stress e si ringiovanisce!Non è indispensabile avere esperienza nella pratica di sport da combattimento o arti marziali.
Flamenco Scalzo
Una danza di contaminazione, di fusione, un incontro tra culture differenti, tra danze diverse ma sorelle.Una fusione moderna, che affonda però le sue radici nella storia della Spagna arabo-andalusa. Si risale al 711 d. C., periodo di occupazione degli arabi nella Spagna Meridionale, quando la regione venne chiamata Al Andalus. Un'occupazione che è stata esempio di dialogo tra civiltà, tolleranza, scambio e convivenza tra culture musulmane, ebraica, cristiana e gitana.Nell'esperienza di Sabrina Albano, danzatrice orientale da molti anni, che inizia il suo percorso nello studio del Flamenco qualche anno fa, è quasi spontaneo approdare a questa evoluzione: ritmi e movimenti del flamenco richiamavano quelli della Danza Orientale  e seppur diverse nello stile, le due tradizioni apparivano popolari nel temperamento mediterraneo; nate per celebrare e per stare insieme.I paesi da cui provengono sono lontani, affacciati sul Mediterraneo, da cui il Flamenco Orientale assorbe la tipica spontaneità e lo spirito appassionato. L'intensità e la morbidezza dei movimenti della Danza Orientale (Danza del ventre) si sposano con la passione, il calore e la ricchezza di linguaggio del flamenco.Con lo spirito Duende, il Flamenco Orientale porta alla scoperta di gesti autentici con libertà e gioia, in una danza che attinge alle tradizioni, ma che scopre nuove forme. Un viaggio gitano, tenendo vive le origini.Il fuoco arde: esclamazioni, accenti e musica, decisione e dolcezza, gonne ampie che si riempiono di vento e battiti di mani e piedi al suolo, il ritmo delle terra, ilritmo del cuore!E' un territorio di scoperta per chi già pratica Danza Orientale o altri tipi di Danze o per chi muove i suoi primi passi nella Danza e nel movimento.Tutte insieme celebriamo una festa ogni settimana!Un po' di video:clicca qui e vedi il video della coreografia presentata dalle allieve di Sabrina allo spettacolo di fine anno 2017 "Quadrivium"  clicca qui e vedi la coreografia dello spettacolo di fine anno 2016 "Tridimensioni" danzata con il ventaglio CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA COREOGRAFIA DI FLAMENCO ORIENTALE DI SABRINA ALBANO DANZATA DALLE SUE ALLIEVE DURANTE  LO SPETTACOLO DI FINE ANNO 2014 "QUELLI DI... ARIES" FLAMENCO ORIENTALE CON VENTAGLIOII ventaglio è un accessorio molto comune nella vita spagnola di tutti i giorni, in Andalusia soprattutto. E' un complemento elegante e non è mai di troppo. II ventaglio si usa in tutte le occasioni, di legno e pizzo a teatro, dipinto a fiori per le feste e le cerimonie, in chiesa nelle funzioni religiose, completamente nero ai funerali, in tinta unita per la danza. II ventaglio si maneggia continuamente, aiuta a valorizzare il viso delle donne, aiuta anche a dare un certo tono alle signore timide e posto davanti al viso rende riservata una chiacchierata proteggendo anche il labiale. II linguaggio che cela il ventaglio è semplice e molteplice. Chiuso è segno di tranquillità e voglia di rimanere da sole, se si batte il ventaglio su una mano è chiaro che si è impazienti od estremamente, ostentatamente annoiate.Con il ventaglio chiuso è permesso salutare accostandolo al petto per un saluto intimo ed affettuoso o alla fronte come un saluto da torero. II ventaglio aperto che si muove piano, piano davanti al petto significa che si è disponibili alla conversazione, che si ha tempo a disposizione e non c'é fretta, ma se è sventolato davanti al viso muovendo perfino i capelli... aspettatevi di tutto perchè c'e in arrivo una burrasca. C'è modo e modo di chiudere e aprire il ventaglio; lentamente aiutandosi con I'altra mano è un movimento molto seducente o di scatto con un gesto secco del polso che non lascia replica.Non si lascia in giro il ventaglio quando si usa per una festa o una cerimonia o quando si balla, si chiude e s'infila nella scollatura, è un oggetto molto personale.Rivisitiamo l’utilizzo di questo accessorio frivolo e tradizionale nella contaminazione tra flamenco e danza orientale, per creare una serie di sequenze studiate sulle linee che il ventaglio crea nello spazio, sia aperto che chiuso, il rapporto con chi lo indossa e i movimenti che suggerisce.
GAG Gambe Addominali Glutei
Il GAG definisce queste parti del corpo: gambe, addominali e glutei.Chiamati comunemente GAG, gli esercizi mirati per tonificare gambe, addominali e glutei sono davvero efficaci. Le sessioni di GAG sono considerate bruciagrassi a oltranza, in quanto si tratta di un allenamento mirato che agisce sulle zone critiche ridando tono alla pelle e rassodando i muscoli.Con un po' di costanza, già dopo il primo mese si vedono i risultati. Le gambe, gli addominali e i glutei sono i punti di interesse maggiore per coloro che intendono tornare in forma e rassodare. In aggiunta al classico lavoro di potenziamento muscolare, Aerobic GAG, a differenza del GAG classico propone un lavoro cardio: così si ottiene un miglioramento della composizione corporea, diminuzione della massa grassa aumento della massa magra.É un metodo eccellente per rimodellare il corpo e renderlo agile e snello. Gli esercizi specifici per addome, gambe e glutei non prevedono un lavoro con i pesi, ma si basano principalmente su un lavoro di forza resistente e capacità aerobica, in quanto sono eseguiti in ripetizione e ad un battito cardiaco elevato.Con questo tipo di allenamento, i muscoli non si ingrossano, ma si tonificano. Al termine di ogni sessione è prevista una serie di esercizi di allungamento, grazie alla quale i muscoli diventano ancora più lunghi e snelli.
Gravi-danza
PERCORSO GRAVI-DANZA Danza orientale col pancione LUNEDì ORE 11.00Particolarmente indicata per le donne in gravidanza e le neo mamme, la Danza del ventre è adatta a persone di tutte le età: è una danza che non richiede eccessivi sforzi fisici o una lunga preparazione a livello tecnico per esprimere tutto il suo fascino. Rende flessibile la spina dorsale, tonifica i muscoli di spalle, pancia e gambe. La musica evoca atmosfere da sogno, alternando melodia e percussione, interpreta la varia gamma di sentimenti ed emozioni facilitando l'espressione personale. Si può danzare fino alla fine della gravidanza, con poesia e leggerezza!La gravidanza è un'esperienza unica nella vita della donna, ma spesso vista come invalidante... in realtà, in assenza di particolari problemi, è un momento speciale di forza e femminilità! Danzare attendendo un bimbo la rende un'esperienza ancora più intensa. Lo stupore nel sentire il corpo che cambia e vederlo muoversi nello spazio con leggerezza, le rotondità dei movimenti che esaltano la figura aggraziata, l'attenzione alla respirazione, la focalizzazione a lavorare tenendo presente sempre la centratura e l'equilibrio: pensiamo veramente che sia un magica possibilità che arricchisce il prepararsi a diventare mammagiorno per giorno. In più la musica stimola la fantasia, il movimento rilassa il bimbo nel ventre della mamma e la mamma che danza. Da provare, da sentire, con dolcezza.Si danza nello spazio cullando il piccolino in arrivo, la musica è dolce e ritmata, si lavora sulla respirazione addominale e sulla centratura, sulla consapevolezza dei muscoli pelvici, sul perineo e sul loro controllo.Ci si mantiene in forma prima e dopo il parto: una nuova fase della femminilità per la donna, affrontata con allegria, in un momento di socializzazione, condividendo svago e ritagliandosi un'ora tutta per sé.Si utilizzano cinturine di monete scintillanti e tintinnanti e veli colorati da far volteggiare nell'aria. Divertimento assicurato!Clicca qui a questo link, la danza d'amore di Chiara Aysel col pancione! 
Hip Hop Adulti
Una proposta di danza per gli adulti, nata dalla ricerca e dall'esperienza di Beatrice Libertino, come danzatrice di Danza contemporanea e Hip hop.Contemporary Hip Hop si concentra sulla ricerca, l'apprendimento e la fusione di diversi stili e dinamiche in una miscela di danza urbana LA style e Danza contemporanea. Stili evoluti da contesti urbani e suburbani in forme di cultura underground, che fanno parte della cultura locale, come potrebbero esserlo le danze popolari delle varie zone geografiche del mondo.Contemporary Hip Hop si presenta come una street dance (danza della strada), si caratterizza come una danza popolare moderna proprio in riferimento all'urbanizzazione. La lezione avrà una base di Danza Contemporanea, con una selezione musicale a 360° che spazia dal funky, al jazz, all'elettronica, all'hip hop ad alto livello di energia, seguendo le inclinazioni eclettiche dell'insegnante. Da provare!Si lavorerà sulla qualità del movimento, la musicalità e versatilità in un ambiente positivo e pieno di energia. Con una forte enfasi sulla narrazione e l'intenzione, lavorando anche dal punto di vista performativo.Lo scopo della formazione è la conoscenza, la sperimentazione e l’analisi dei principi basilari delle tecniche di danza contemporanea e quelle dell' Hip Hop, al fine di costruire una lezione formativa e tecnica, analizzando lo sviluppo e la progressione della lezione.CLICCA QUI e guarda un estratto della coreografia presentata da Beatrice e dalle sue allieve all'ultimo spettacolo di fine anno 2017 di Spazio Aries "Quadrivium". Non ti fa venire voglia di alzarti dalla sedia e ballare?NECESSARIO PORTARE CON SE':- Scarpe sportive con suola pulita- Abbigliamento comodo e leggero- Bottiglietta d'acqua 
Hip Hop Under 18
L'hip hop è un movimento culturale degli anni '70. Cuore del movimento è stato il fenomeno delle feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando a ritmo di musica.La danza Hip Hop è una disciplina recentemente anche considerata come "danza sportiva" dalla IDSF (International Dance Sport Federation), che proviene o aderisce ai principi culturali ed estetici del movimento Hip Hop. B-boying (Breakdance), Locking, Popping e Uprock sono le originali danze Hip hop "di strada" (street dance). La principale danza Hip hop è considerata il B-boying, poiché nata assieme alle altre discipline dell'Hip hop (Dj'ing, Writing, Mc'ing). Nati nello stesso periodo (ma in luoghi diversi) sono l'Uprock, il Locking e il Popping e C-Walking; danze che vengono considerate da alcuni sullo stesso piano d'importanza del B-boying.Quella che viene chiamata Old school nella danza Hip Hop è una corrente evolutasi durante gli anni settanta e ottanta su suoni funk e old school rap. Di questi stili di danza, la Breakdance è la più conosciuta ed è considerata per altro una pietra miliare della cultura hip hop tanto da essere annoverata tra le Quattro Discipline fondanti, come sopra detto. Negli anni '80 gli stili di danza funk originariamente nati al di fuori della cultura hip hop, come popping ed il locking, iniziarono a esservi incorporati, tanto da essere sempre più ballati assieme alla breakdance stessa.New school/new styleNegli anni 1990, la musica hip hop crebbe distaccandosi dal funk e facendosi più lenta, dura e aggressiva. Lo stile di danza nato da questo particolare momento storico dell'hip hop si ispirava allo stile old school, focalizzandosi su una danza in piedi opponendosi alla breakdance che andava sviluppando movimenti al suolo. La maggior parte dei nuovi stili di danza hip hop si possono comunemente trovare nei video musicali in rotazione nei principali canali televisivi musicali.“A volte pensiamo che insegnare sia trasmettere ciò che sappiamo, in realtà insegniamo ciò che siamo".Lo strumento primario della danza è il corpo e la sua capacità di muoversi.Essa da la possibilità di approfondire la conoscenza del proprio corpo in movimento e delle sue potenzialità espressive. Si cercherà di accostare ed educare il bambino alla danza anche attraverso il gioco, considerando l'attività ludica nel suo aspetto educativo.La danza Hip Hop è un modo di esprimersi secondo le proprie capacità psico-fisiche e motivazionali, insieme a bambini e ragazzi, si affronteranno analisi del movimento che sono ricerche continue degli elementi della dinamica: peso, energia, spazio, campo visivo, suono, concentrazione ed equilibrio, su uno stile di movimento danzante che ricerca la fluidità, l’intensità, la tensione dei corpi e la veridicità del gesto.Oltre a far divertire i piccoli, questo tipo di danza li aiuterà anche a migliorare le capacità di coordinazione, stimolando ritmo, creatività e fantasia.Con la stessa passione per la musica e la danza, con lo stesso entusiasmo, attraverso l'insegnamento della tecnica e delle coreografie, i più giovani potranno divertirsi e imparare. Ma soprattutto con la gioia di stare insieme, di creare un movimento di gruppo, di sentirsi parte importante di questo gruppo. Tutti avranno la possibilità di creare un loro linguaggio di danza attraverso il quale esprimersi in maniera serena, salutare e costruttiva!GIOCO HIP HOP (5-7 ANNI) mercoledì ore 17.45-18.30 con FedericaAttraverso il gioco che è un elemento fondamentale per l'apprendimento e lo sviluppo di un bambino, inizieremo ad instaurare le basi della danza Hip hop partendo dall'esplorazione del corpo.Esercizi di coordinamento, tecnica, la spiegazione dei passi base coreografati e adattati sulla musica permetteranno al bambino di sentire e conoscere il proprio corpo nelle sue differenti parti e prendere confidenza con questo all'interno dello spazio.Imparare ad ascoltare la musica è inoltre un altro elemento fondamentale nello studio per questo motivo con esercizi mirati svilupperemo la sensibilità al ritmo.Una lezione di danza richiede attenzione, buona memoria e voglia di divertirsi ma soprattutto è condivisione, per questo in aula non potrà mancare mai il desiderio e il piacere di stare insieme ai compagni per condividere , socializzare, apprendere e divertirsiinsieme.
Modern Jazz adulti
La danza Modern Jazz si sviluppa a partire dalla fusione di stili e tecniche anche molto diversi tra loro. Le basi della danza jazz si contaminano con quelle del movimento contemporaneo e delle danze tradizionali di differenti paesi del mondo, permettendo l’utilizzo di stimoli musicali di vario genere.Si tratta di un tipo di danza caratterizzata da un alto livello di espressione tecnica ed emotiva. Tutto il corpo si muove e comunica, tecnica e libertà espressiva si uniscono per valorizzare al massimo la personalità del danzatore.La danza Modern Jazz contribuisce al benessere della persona tonificando la muscolatura, migliorando coordinazione e mobilità articolare, aumentando elasticità ed equilibrio e incrementando lo sviluppo di ritmo e musicalità. Migliora inoltre la capacità di organizzarsi nello spazio e di relazionarsi con se stessi e con gli altri favorendo il buon umore.Il corso è rivolto a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questo genere di danza, ma anche a coloro che vogliono riprenderne lo studio lasciato da tempo o perfezionarne la tecnica.La lezione prende il via con un riscaldamento generale e dinamico del corpo seguito da esercizi di rinforzo e allungamento muscolare a terra. Prosegue poi con un lavoro di presa di coscienza del proprio corpo nello spazio e di tecnica di base della danza modern jazz in piedi e in diagonale. La lezione si conclude con lo studio di sequenze coreografiche. NECESSARIO PORTARE CON SE':- Abbigliamento comodo e leggero - Bottiglietta d'acqua
Pop and Slow Fusion
Un percorso di Tribal Fusion originale che utilizza la tecnica e studio del popping, waving e slowing (slow motion), applicato alla Tribal Fusion. Martina Campanelli usa la sua esperienza di tecniche popping, waving e atmosfere urbane per regalarci una serie di incontri dal sapore fluido e armonico.Utilizzeremo coinvolgenti musiche dubstep, remix, violini su breakbeat, ritmi accattivanti dal richiamo Hip Hop.CONTRAZIONI, TECNICA POPPING E ROBOTINGContrazioni, caratteristica tipica del popping, studio e rafforzamento dei pop su varie sequenze e posizioni, useremo i movimenti della danza orientale e li rivedremo con l’uso delle contrazioni, su più velocità e ritmi. Martina Campanelli aggiungerà breve incursione nel roboting per rendere il tutto più realistico, trasformandoci in dei veri robot senza perdere l’eleganza della tribal fusion.WAVELe onde, che si propagano nel corpo e in particolar modo nelle braccia. Studio della tecnica e pulizia del movimento. Il waving comprende più forme e stili nelle braccia e nelle mani, verranno studiati quelli che meglio si legano alla Tribal fusion per creare sequenze che comprendano il passaggio di queste onde, in tutto il corpo, con l’uso della tecnica della danza orientale e fusion per il busto e il bacino.SLOW MOTION IN MOVIMENTO NELLO SPAZIOSlow motion, ossia prendere un movimento, ridurre la sua velocità a zero, riportarlo a velocità normale e bloccarlo a metà lasciandolo sospeso nel tempo. Con questa tecnica vedremo come muoverci nel tempo usando le velocità dei nostri movimenti nello spazio. Verrano introdotte delle camminate che renderanno il tutto più autentico. Useremo le contrazioni muscolari per rafforzare la sensazione di sospensione e per i cambi di velocità per diventare fluidi come l’acqua.FUSIONE DELLE TECNICHE E BREVI SEQUENZEApplichiamo l’attitudine Hip Hop all’eleganza della Tribal fusion. Oltre alle wave e alle contrazioni, usiamo le figure come i cerchi e gli otto aggiungendo un tocco popping che li renderà unici. Energia e grinta sono alla base della fusione, vedremo come usare le gambe per rafforzare e ampliare i movimenti. Alla fine verranno studiate delle sequenze che ci aiuteranno a familiarizzare con questo stile e che potrete riapplicare sui più svariati movimenti della Danza Orientale. VIDEO  POP&SLOW FUSION DAL CANALE YOUTUBE DI SPAZIO ARIES:Clicca qui e guarda l'ultimo video del lavoro proposto al spettacolo di fine anno 2016 "Tridimensioni" di Martina Campanelli e le sue allieve, con un accessorio... speciale! Clicca qui e vedi lavoro di Martina Matte Campanelli dello scorso anno e le sue allieve allo spettacolo di fine anno 2015 "Solstizio urbano"Clicca qui e guarda il video di Martina e del suo Pop&Slow Fusion!Clicca su questo link e vedi il video Pop&Slow Fusion in occasione dello spettacolo di fine anno 2014 con Martina e le sue allieve!
Reggaeton
Questo genere musicale nasce dal mix di differenti sonorità derivate da vari paesi Caraibici, Latini e Americani ma viene associato a Porto Rico, paese di provenienza dei primi e maggiori esponenti del genere. Il Reggaeton proviene dalla calle, la strada. Inizialmente nato come ballo di coppia per conoscersi, diventa presto un ballo di sfida in cerchio o di gruppo.Questo ballo, in base al ritmo, può variare da molto veloce e frenetico a rilassante e sensuale, ma in ogni caso resta un ballo spontaneo ed energico all’insegna del divertimento.Clicca qui e vedi il video del pezzo presentato al saggio di fine anno 2017 "Quadrivium" di Spazio Aries : è una meraviglia! Nel mondo musicale del Reggaeton tutto è iniziato con artisti maschi, ma con il corso del tempo anche le cantanti donne hanno iniziato a comporre diventando anche loro famose in tutto il mondo. Alcuni dei nomi più importanti di questo panorama musicale: Daddy Yenkee, Don Omar, Wisin y Yandel, Chino e Nacho, Arcangel, Trebol Clan, Angel y Khriz, Kiky Jam, J Balvin, Ivy Queen, Alexis y Fido, Farruko, Plan B, Osmani Garcia, La Materialista, Milka, El Medico, Chacal, Los 4, Gente de zona, El alfa, Chimbala e Farruko.I testi sono influenzati dal panorama Hip hop e Dancehall. Il tempo del Reggaeton viene generalmente diviso in 4/4 e gli artisti, che vengono visti come poeti moderni, recitano i loro testi con una tecnica comune chiamata rapping. Ma non solo! Alcuni cantanti, per dare un tocco di originalità e dinamismo, mischiano al rapping pezzi cantati.Molti artisti nei loro testi parlano di donne, di gansta rap o dei dance club. Per questo motivo spesso il Reggaeton diventa un vero e proprio stile di vita.A Cuba dal 1999 il Reggaeton diventa talmente in voga da creare nella Isla Grande una sua personale variante: il Cubaton. Un mix originale tra il Reggaeton portoricano e la musica cubana.A differenza del Reggaeton tradizionale conosciuto per testi più duri, quello cubano tratta temi come la gioia di vivere, l’amore, il ballo e la voglia di festeggiare.I gruppi cubani creano continuamente nuova musica che possa piacere anche a un target più grande in modo da ottenere il riconoscimento tra il pubblico internazionale. Hula Hoop dance!Durante le lezioni di Reggaeton, Chiara introdurrà una disciplina davvero divertente, che negli USA e nel Regno Unito sta spopolando: Hula hoop dance! Cos'è? Esercizi coreografati di equilibrio con il cerchio (hula hoop) accompagnati dal ritmo della musica, con tecniche base di equilibrio utilizzando il linguaggio del corpo. Risultato? Buonumore, elasticità e... da non sottovalutare, assottigliamento del punto vita! Per chi ha sempre sognato di far girare e volteggiare l'Hula Hoop e non ci è mai riuscito! E il Dembow?Il ritmo Dembow prende la stessa base della musica Reggaeton e Dancehall, anche se generalmente viene caratterizzato da un elemento ritmico costante e molto più veloce rispetto al Reggaeton. La sua differenza sta nella commercialità dei pezzi e nella struttura semplice e a loop: il suo ritmo si basa sulla ripetizione di parole o suoni. Il linguaggio è quello tipico Dominicano con un numero di parole gergali ed espressioni che sono costanti in molte canzoni. Questo è il motivo principale per cui viene considerata come una musica prettamente ascoltata da adolescenti e giovani.Reggaeton e Zumba NON sono la stessa cosa!Questo è un errore che spesso viene commesso. Pur avendo origini simili e un’energia musicale in comune, sono due discipline completamente diverse.Per Zumba si intende una vera e propria lezione di fitness di gruppo frontale nella quale bisogna imparare e seguire un istruttore. Una lezione di Zumba ha come obbiettivo principale il consumo calorico attraverso ritmi afro-caraibici mescolati a movimenti di aerobica.La lezione di Reggaeton, invece, è un corso di danza che ha come fine quello di insegnare dei passi cercando di creare affiatamento nel gruppo con lo scopo di interpretare una coreografia.Come si svolge la lezione di Reggaeton e DembowChiara Mazzoletti, l'insegnante,  suddividerà la lezione in tre fasi. La prima fase è di stretching alternato ad esercizi di potenziamento. La seconda è dedicata alla musica e ai passi legati ad una coreografia, per ottenere una padronanza più fluida dei movimenti. In fine, nella terza e ultima fase, si concluderà con un breve circuito di esercizi di defaticamento.Perchè scegliere questo corso?Il corso è particolarmente indicato per chi ama i ritmi latini, per chi vuole fare un’attività di gruppo (invece che di coppia come la salsa) e aumentare la flessibilità e la padronanza del proprio corpo attraverso i movimenti del Reggaeton, del Cubaton, del Dembow e qualche accenno all’Hip Hop e Reggae.A chi è rivolto questo corso?A tutti! Chiunque può cimentarsi in questa danza, essendo un ballo che cambia a seconda del ritmo e della musica, basta adattarlo al livello della classe.Più che essere in perfetta forma fisica è importante avere una buona attività cardio e un’ottima elasticità. Per questo durante la lezione il riscaldamento ha un’importanza fondamentale per sboccare i movimenti. Chiara vi aspetta!
Totalbody
Il nome promette bene: Total Body Workout, cioè allenamento per tutto il corpo. Ed effettivamente questa attività fisica mantiene quello che promette, perché consente di tonificare tutti i muscoli principali (di addome, glutei, spalle, braccia e gambe), ma anche di smaltire i chili di troppo, migliorare il coordinamento e l'equilibrio, allenare il fiato e mantenere il cuore in salute.Il grande vantaggio del Total Body Workout è proprio la sua completezza: con una lunga serie di esercizi concatenati il corpo si allena in armonia, il tutto a ritmo di musica, con ritmo e divertimento: un vero lavoro di Dance Fitness con la carica giusta per fare sport!La lezione di Total Body Workout si svolge in tre fasi: una prima fase di riscaldamento con uno stretching dinamico, una seconda di allenamento intenso vero con una serie di esercizi semplici, ma ad alto impatto fisico e un'ultima di rilassamento, con uno stretching di allungamento e defaticamento.I benefici del Total Body Workout sono presto detti: maggiore flessibilità, miglioramento della resistenza, maggiore equilibrio e miglioramento della postura, dimagrimento e tonificazione, miglioramento delle funzioni del sistema cardiorespiratorio, maggiore coordinazione e – aggiungiamo – anche una considerevole riduzione dello stress quotidiano!
Tribal Bellydance
La Tribal Bellydance è una contaminazione della Danza Orientale (Danza del ventre) che arriva dagli Stati Uniti in cui vengono fusi movimenti tipici della Danza Orientale, della Danza Indiana e del Flamenco. Si basa sull'improvvisazione di gruppo a partire da movimenti codificati uguali per tutti che creano un effetto sincronico ed efficace.Una base di danza del ventre è consigliata ma non obbligatoria, in quanto molti movimenti del bacino e dei piedi vengono proprio da lì. Allo stesso modo possono essere utili delle basi di flamenco per tutto il lavoro delle braccia e delle mani e di danza indiana per alcune importanti posture del corpo.È stata creata negli Stati Uniti da Carolina Nericcio, fondatrice della compagnia Fat Chance Belly Dance e solo a loro è applicabile la definizione di ATS (American Tribal Style). Tutte le altre scuole seguono uno stile denominato ITS (Improvisational Tribal Style). Alcune delle compagnie che hanno diffuso l'ITS a livello mondiale sono Gipsy Caravan, Unmata e Black Sheep Bellydance.Una delle sue caratteristiche principiali è la democraticità, sia in termini di esposizione, sia di movimento nello spazio. Esiste una danzatrice che guida il gruppo (denominata leader) e altre danzatrici che seguono le indicazioni della leader (denominate follower). A turno la leader cede il posto alle sue compagne e tutte quante passano da follower a leder e poi ancora follower.La leader ha la grande responsabilità di essere chiara nelle intenzioni e nelle indicazioni di guida del gruppo; le follower hanno invece la responsabilità di stare attente a quello che succede loro intorno per poter gestire anche un eventuale errore della leader.Con Aldebaran Ranzi, durante il corso si studiano le combinazioni e le formazioni principali dell'ITS di Gipsy Caravan con influenze di ATS originaria. Proseguendo si iniziano a distinguere le scuole di sviluppo della disciplina, si impara a lavorare in gruppo e a comprendere il linguaggio comunicativo dei codici, a lavorare su piccole improvvisazioni e ad accompagnare con i cimbali il lavoro.Si impara a gestire l'emozione di trovarsi a guida di un gruppo, si imparano la sorellanza e il rispetto reciproci, e più ci si conosce più si riesce a danzare bene insieme, soprattutto divertendosi!Clicca qui e guarda il video tratto dallo spettacolo di fine anno 2016 "Tridimensioni" dove sono stati presentati una serie di pezzi Tribal di ambientazione anni '20! Molto divertenti!E questo è un video di improvvisazione pura (anche musicale) alla nostra prima festa di apertura dei corsi in cortile nel 2013!
Tribal Fusion
La Tribal Fusion è una tecnica di origine americana che si basa sull'isolazione e la stratificazione dei singoli movimenti del corpo. Fonde elementi di danze come l'Hip Hop, la Breakdance, la Danza Afro e la Danza Indiana e il sottofondo musicale è ampio ed eterogeneo.La creatrice della tecnica è Suhaila Salimpour, che ha codificato un metodo di apprendimento per livelli applicabile poi a diverse esperienza artistiche.È una danza principalmente solistica, al contrario della Tribal Bellydance e presenta un'infinita varietà di stilizzazioni ed espressioni.La lezione prevede un riscaldamento reinterpretato dallo Yoga, una serie di esercizi di allungamento e Stretching, altri più impegnativi per sviluppare il sostegno scheletrico-muscolare e le tecniche di isolazione base tipiche della disciplina. Ogni partecipante ha la facoltà di lavorare al suo livello e secondo le sue capacità nell'onestà e nel rispetto del proprio corpo e dei propri limiti. Man mano che il lavoro prosegue si integrano strumenti di stratificazione via via più complessi volti alla contemporanea danza di più livelli del corpo.Il corso prevede un lavoro tecnico specifico, senza una particolare caratterizzazione espressiva, ma mira ad esplorare la sensibilità di ciascuno dei partecipanti in modo da originare un lavoro sempre diverso e nuovo, ma con una solida base di preparazione fisica.L'applicazione coreografica della tecnica verrà lavorata e stabilita sulla base dei partecipanti al corso.
TRX
Il Trx suspension training, è una nuovo e innovativo attrezzo fitness adatto a lavorare in modo globale, dal wellness, al miglioramento della performance e alla preparazione fisica di tutte le discipline sportive, nonché alla riabilitazione Funzionale.Inventato da Randy Hetrick, membro del corpo speciale dei United States Navy (Marina Militare Americana), si tratta di un allenamento con un attrezzo costituito da cinghie e maniglie, a cui ci si attacca ad angolazioni diverse, aumentando o diminuendo la base di appoggio dei piedi. Così facendo, si sfrutta il peso corporeo in maniera completa, giocando con la gravità: sia il grado di tonificazione, sia il carico, sono perfettamente calibrati sullo sforzo di cui necessita il fisico di ciascuno, in modo quindi personalizzato. Un allenamento completo e adatto alle diverse esigenze di ognuno di noi.Si usa in molti esercizi l'effetto pendolo e si vanno a lavorare tutti i distretti muscolari, in quanto l'esercizio avviene tanto in bipedia quanto da sdraiati. Lo stare appesi significa dialogare in modo differente con il proprio centro di massa e gestire sempre il suo posizionamento dentro alla base di supporto.La parte del corpo che sicuramente lavora in modo funzionale al potenziamento di tutto il corpo è l'addome. Tutta la resistenza muscolare globale aumenta in modo progressivo; ne beneficiano inoltre braccia, gambe e glutei in modo progressivo e muscoli stabilizzatori importanti come quelli delle anche. Molti vantaggi anche sul versante della prontezza dei riflessi. Le capacità condizionali aumentano in qualsiasi soggetto e possono poi essere sviluppate nella disciplina che si pratica. Si riattiva il metabolismo e si bruciano prima i grassi.Con il TRX sei in grado di sviluppare simultaneamente forza, equilibrio, flessibilità e stabilità della parte centrale del corpo. Chiunque può praticare: persone provenienti da diversi livelli di allenamento e di diverse età possono provare, dagli atleti professionisti a chi pratica nel tempo libero.
Vinyasa Yoga
Il Vinyasa Yoga, noto anche come Vinyasa Yoga Flow o Danza del respiro, è uno stile di Yoga fluido e dinamico che pone l'accento sul coordinamento tra respiro e movimento: in questo modo le transizioni tra una postura asana e l'altra risultano armoniose.Peculiarità dello stile è l’esecuzione di sequenze sempre diverse di posture che, legate l'una all'altra mediante movimenti di transizione e sincronizzazione del respiro, consentono l'allineamento equilibrato di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato grado di concentrazione mentale.Con Fabiola Magistro, Jennifer Cherchi e Laura Poerio, una pausa dallo stress quotidiano e un'occasione per staccare veramente per un'ora: ritornare ai propri impegni sarà molto più piacevole. Il tempo successivo alla lezione scorrerà con maggiore consapevolezza, maggiore calma. Inoltre il lavoro corporeo durante la lezione permetterà di abbandonare errate posture, prevenendo o risolvendo lezione dopo lezione dolori e tensioni muscolari e articolari.
Yoga in gravidanza
 C'è stupore e meraviglia ad ascoltare un corpo che cambia: si trasforma, arrotondandosi, addolcendosi con grazia: connessione e ascolto diventano ancora più importanti.Durante le lezioni di Yoga in gravidanza, la pratica è incentrata proprio sulla leggerezza di questo legame speciale, con se stesse, con il piccolo e con la realtà circostante.Ogni movimento è importante, per mantenere elasticità e tonicità e l'attenzione al respiro è mirata a una sempre maggiore centratura ed equilibrio, cercando la calma e la concentrazione.NECESSARIO PORTARE CON SE':- Abbigliamento comodo e leggero - Bottiglietta d'acqua  
Zumba
La Zumba Fitness® non ha bisogno di presentazioni.Ideata da Beto Perez, sportivo colombiano, che è definito il Forrest Gump dell’Aerobica.Era un semplice istruttore di fitness molto amato nella sua palestra. Un giorno, dimenticandosi a casa le musiche da fitness, propose una lezione alternativa con musiche latine: fu un successone e da quel momento la sua vita cambiò. Dalla città dov’è nato, Cali (in Colombia) si è poi spostato a Miami per proporre la sua nuova invenzione.Da lì, nasce la Zumba Fitness®, miscela di aerobica e ritmi caraibici pensata ad hoc per allenare il fiato e la muscolatura senza mai annoiarsi. In gruppo, su coinvolgenti musiche latine originali o remixate, ci si scatena rivisitando secondo i principi del fitness passi di salsa, merengue e la rumba. Il tutto alternando momenti lenti a fasi più veloci e dinamiche, per allenare il cuore. Con un’ora di lezione si combatte lo stress, si rassodano i muscoli (specialmente gambe, glutei e addominali), si bruciano calorie e ci si svaga in compagnia.  E da allora... Tutti la vogliono, tutti la fanno, in effetti è una bomba esplosiva!Aerobica, mix di ritmi Caraibici e Tango... divertimento alle stelle e movimento di tutto il corpo per stare in forma.Gambe, addominali, glutei, ritmo cardiaco e fiato, tutto viene sollecitato a ritmo di musica, bruciando calorie e combattendo lo stress.Il tocco speciale di Beatrice Libertino e di Ambra Galluzzo, il corso di Zumba Fitness® un pò Hip Hop, Urban proponendo una danza fitness energica e divertente! NECESSARIO PORTARE CON SE': - Scarpe sportive con suola pulita- Abbigliamento comodo e leggero - Bottiglietta d'acqua