In questa pagina ti presentiamo i nostri corsi di Danza, Yoga, Pilates e Fitness. Spazio Aries in via Vallazze e via Monte Nevoso in zona Lambrate, offre una varietà di lezioni mai affollate, dove l'insegnante ti segue personalmente passo dopo passo. Iscriviti alla nostra newsletter oppure contattaci per sapere le nuove proposte, scrivi a info@spazioaries.it oppure telefonaci allo 0287063326 o via Whatsapp 3420175218, saremo felici di darti tutte le informazioni!

Progetto MammamusicA musica per bambini
AMORE A PRIMA NOTA Propedeutica musicale basata sulla Music Learning Theory di Edwin E. Gordon"Progetto MammamusicA"   La Music Learning Theory (“MLT”) è una teoria sull’apprendimento musicale ideata da Edwin E. Gordon (1927 – 2015) in più di 40 anni di ricerca e si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere fin dalla primissima infanzia secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio. Il bambino è immerso nei suoni parlati della lingua madre fin dalla nascita; attraverso tentativi ed imitazioni, egli svilupperà in maniera non formale un proprio vocabolario parlato. Solamente durante l’età scolare imparerà a leggere, a scrivere nella propria lingua. Lo stesso percorso vale per la musica. L’Audiation è il principio cardine della MLT: indica l’insieme dei processi che, coinvolgendo mente e corpo, permettono l’acquisizione delle competenze musicali. L’Audiation corrisponde all’incirca a ciò che il pensiero rappresenta per il linguaggio verbale. Le ricerche del Prof. Gordon hanno dimostrato che ogni essere umano nasce con un certo livello di attitudine musicale, che raggiungerà il suo massimo sviluppo fino all’età di tre anni per poi decrescere, fino a stabilizzarsi, intorno ai nove anni. L’attitudine individuale e le esperienze di ascolto e di interazione musicale vissute, specialmente nel corso della primissima infanzia e nell’età prescolare, attivano e sviluppano l’Audiation: pertanto, la musica non è prerogativa di poche persone, ma tutti hanno la capacità potenziale di capirla ed impararla, ed è importantissimo avvicinare i bambini fin da piccolissimi ad esperienze musicali di qualità.Guidare il bambino all’apprendimento musicale vuol dire aiutarlo ad accogliere la musica quale parte integrante del proprio patrimonio espressivo e di comunicazione -  come ascoltatore, musicista amatoriale o professionista. Corsi 0 – 18 e 18 - 36 mesiI piccoli possono vivere un’intensa esperienza di immersione in un ricco contesto sonoro di musica cantata, melodica e ritmica, senza testo, che segue criteri di varietà, brevità, complessità e ripetizione.  Attraverso i canti e il corpo in movimento, l’insegnante crea un ambiente in cui bambini (e gli adulti) possono ascoltare e interagire liberamente con la musica, favorendo l’attivazione dei processi di Audiation. Le reazioni dei bambini possono essere le più varie (dalle vocalizzazioni spontanee, ai movimenti corporei, ai silenzi densi di ascolto…) e sono tutte importanti e significative. Le loro risposte e i tentativi di interagire con gli stimoli musicali vengono raccolte e accolte dall’insegnante, creando un dialogo musicale con loro che si arricchirà progressivamente, nel massimo rispetto dei tempi e delle modalità di espressione di ciascun bambino. Relazione, silenzio, respiro, corpo e movimento sono anch’essi ingredienti fondamentali delle proposte educative basate sulla MLT. Il tutto senza parole, affinché l’attenzione non venga distolta dalla musica.Gli adulti vengono coinvolti nella costruzione di questo contesto, attraverso semplici accompagnamenti guidati, per favorire nei piccoli un’immersione musicale ancor più significativa.  I genitori potranno vivere una possibilità unica di arricchire ed intensificare la relazione con il proprio bambino, all’interno di un gruppo in cui si sta insieme, condividendo una peculiare modalità di espressione e comunicazione, per godere della bellezza e delle emozioni che la musica ha il potere di evocare. Corsi 3 – 5 anniI bambini da 3 a 5 anni scoprono il piacere di frequentare l’attività musicale in autonomia, riunendosi in un gruppo in cui l’insegnante li guida alla scoperta della musica in un percorso fatto di gioco, ascolto, relazione e divertimento. Le idee di ogni bambino vengono accolte e raccolte dall’insegnante che le trasforma in altri brani, accompagnamenti, spunti per giochi e attività di movimento.Attraverso “strumenti” quali l’ascolto, l’imitazione, il riconoscimento delle differenze musicali e il movimento del corpo, viene favorita nel bambino la scoperta istintiva, poi guidata, della possibilità di imitare quello che l’insegnante canta. Questo diventa per il bambino il trampolino di lancio verso la conquista dell’intonazione, del senso del ritmo e della capacità di coordinare quello che sente dentro di sé con il canto, il respiro, il movimento e l’ambiente: competenze fondamentali per imparare formalmente la musica quando inizierà il suo percorso scolastico. COSTI: Ciclo da 10 incontri (+ 1 recupero): 165 euro. Tessera ridotta minori: 15 euroNB: In caso di iscrizione e successiva rinuncia alla partecipazione, non è previsto alcun tipo di rimborso. 
Danza in fascia
PERCORSO DANZA IN FASCIA MARTEDì ORE 10.30Il momento del puerperio è un periodo molto delicato nella vita di una donna. Neomamma o mamma già esperta, deve comunque instaurare un rapporto con un nuovo essere umano, con le sue specificità e particolarità, un piccolo cucciolo d'uomo che ha nella mamma il suo unico riferimento e protezione.La fascia (o marsupio ergonomico) è l'unico supporto che permette un contatto vero tra mamma e bebè, che lascia la mamma libera di muoversi e fa sentire il bebè protetto dall'abbraccio avvolgente che mamma e fascia gli donano.Il progetto del percorso di danza in fascia nasce dall'esperienza dell'insegnante, Chiara Aysel, danzatrice e mamma, che ha danzato fino al giorno prima di partorire e che ha ripreso subito dopo, portando i suoi bambini dal grembo alla fascia.La mamma si prende un'ora di tempo per rilassarsi e sciogliere le tensioni, senza dover affidare il suo piccolo a cure altrui, e il bambino si ritrova cullato da dolci note, dal respiro e dal battito del cuore della mamma e gode con lei di questi momenti di danza.I movimenti, prevalentemente rotondi, dolci e aggraziati, favoriscono il relax del bambino e aiutano la mamma a recuperare la forma fisica dopo il parto in modo delicato e senza forzature con piccoli esercizi mirati, nascosti nella danza.E' una danza d'amore, un momento per stare con il piccolo e fare qualcosa di bello per entrambi.Clicca su questo link e vedi la danza d'amore di Chiara e Tommaso in occasione dello spettacolo Solstizio Urbano nel giugno 2015.Clicca su questo altro link il video delladanza in fascia e in gravidanza dello spettacolo 2018!
Gravi-danza
PERCORSO GRAVI-DANZA Danza orientale col pancione LUNEDì ORE 11.00Particolarmente indicata per le donne in gravidanza e le neo mamme, la Danza del ventre è adatta a persone di tutte le età: è una danza che non richiede eccessivi sforzi fisici o una lunga preparazione a livello tecnico per esprimere tutto il suo fascino. Rende flessibile la spina dorsale, tonifica i muscoli di spalle, pancia e gambe. La musica evoca atmosfere da sogno, alternando melodia e percussione, interpreta la varia gamma di sentimenti ed emozioni facilitando l'espressione personale. Si può danzare fino alla fine della gravidanza, con poesia e leggerezza!La gravidanza è un'esperienza unica nella vita della donna, ma spesso vista come invalidante... in realtà, in assenza di particolari problemi, è un momento speciale di forza e femminilità! Danzare attendendo un bimbo la rende un'esperienza ancora più intensa. Lo stupore nel sentire il corpo che cambia e vederlo muoversi nello spazio con leggerezza, le rotondità dei movimenti che esaltano la figura aggraziata, l'attenzione alla respirazione, la focalizzazione a lavorare tenendo presente sempre la centratura e l'equilibrio: pensiamo veramente che sia un magica possibilità che arricchisce il prepararsi a diventare mammagiorno per giorno. In più la musica stimola la fantasia, il movimento rilassa il bimbo nel ventre della mamma e la mamma che danza. Da provare, da sentire, con dolcezza.Si danza nello spazio cullando il piccolino in arrivo, la musica è dolce e ritmata, si lavora sulla respirazione addominale e sulla centratura, sulla consapevolezza dei muscoli pelvici, sul perineo e sul loro controllo.Ci si mantiene in forma prima e dopo il parto: una nuova fase della femminilità per la donna, affrontata con allegria, in un momento di socializzazione, condividendo svago e ritagliandosi un'ora tutta per sé.Si utilizzano cinturine di monete scintillanti e tintinnanti e veli colorati da far volteggiare nell'aria. Divertimento assicurato!Clicca qui a questo link, la danza d'amore di Chiara Aysel col pancione! 
Yoga in gravidanza
 C'è stupore e meraviglia ad ascoltare un corpo che cambia: si trasforma, arrotondandosi, addolcendosi con grazia: connessione e ascolto diventano ancora più importanti.Durante le lezioni di Yoga in gravidanza, la pratica è incentrata proprio sulla leggerezza di questo legame speciale, con se stesse, con il piccolo e con la realtà circostante.Ogni movimento è importante, per mantenere elasticità e tonicità e l'attenzione al respiro è mirata a una sempre maggiore centratura ed equilibrio, cercando la calma e la concentrazione.NECESSARIO PORTARE CON SE':- Abbigliamento comodo e leggero - Bottiglietta d'acqua