AMORE A PRIMA NOTA

Propedeutica musicale basata sulla Music Learning Theory di Edwin E. Gordon

"Progetto MammamusicA"  

 

La Music Learning Theory (“MLT”) è una teoria sull’apprendimento musicale ideata da Edwin E. Gordon (1927 – 2015) in più di 40 anni di ricerca e si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere fin dalla primissima infanzia secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio. Il bambino è immerso nei suoni parlati della lingua madre fin dalla nascita; attraverso tentativi ed imitazioni, egli svilupperà in maniera non formale un proprio vocabolario parlato. Solamente durante l’età scolare imparerà a leggere, a scrivere nella propria lingua. Lo stesso percorso vale per la musica. 

L’Audiation è il principio cardine della MLT: indica l’insieme dei processi che, coinvolgendo mente e corpo, permettono l’acquisizione delle competenze musicali. L’Audiation corrisponde all’incirca a ciò che il pensiero rappresenta per il linguaggio verbale. 
Le ricerche del Prof. Gordon hanno dimostrato che ogni essere umano nasce con un certo livello di attitudine musicale, che raggiungerà il suo massimo sviluppo fino all’età di tre anni per poi decrescere, fino a stabilizzarsi, intorno ai nove anni. L’attitudine individuale e le esperienze di ascolto e di interazione musicale vissute, specialmente nel corso della primissima infanzia e nell’età prescolare, attivano e sviluppano l’Audiation: pertanto, la musica non è prerogativa di poche persone, ma tutti hanno la capacità potenziale di capirla ed impararla, ed è importantissimo avvicinare i bambini fin da piccolissimi ad esperienze musicali di qualità.

Guidare il bambino all’apprendimento musicale vuol dire aiutarlo ad accogliere la musica quale parte integrante del proprio patrimonio espressivo e di comunicazione -  come ascoltatore, musicista amatoriale o professionista. 

Corsi 0 – 18 e 18 - 36 mesi
I piccoli possono vivere un’intensa esperienza di immersione in un ricco contesto sonoro di musica cantata, melodica e ritmica, senza testo, che segue criteri di varietà, brevità, complessità e ripetizione.  Attraverso i canti e il corpo in movimento, l’insegnante crea un ambiente in cui bambini (e gli adulti) possono ascoltare e interagire liberamente con la musica, favorendo l’attivazione dei processi di Audiation. Le reazioni dei bambini possono essere le più varie (dalle vocalizzazioni spontanee, ai movimenti corporei, ai silenzi densi di ascolto…) e sono tutte importanti e significative. Le loro risposte e i tentativi di interagire con gli stimoli musicali vengono raccolte e accolte dall’insegnante, creando un dialogo musicale con loro che si arricchirà progressivamente, nel massimo rispetto dei tempi e delle modalità di espressione di ciascun bambino. Relazione, silenzio, respiro, corpo e movimento sono anch’essi ingredienti fondamentali delle proposte educative basate sulla MLT. Il tutto senza parole, affinché l’attenzione non venga distolta dalla musica.

Gli adulti vengono coinvolti nella costruzione di questo contesto, attraverso semplici accompagnamenti guidati, per favorire nei piccoli un’immersione musicale ancor più significativa.  I genitori potranno vivere una possibilità unica di arricchire ed intensificare la relazione con il proprio bambino, all’interno di un gruppo in cui si sta insieme, condividendo una peculiare modalità di espressione e comunicazione, per godere della bellezza e delle emozioni che la musica ha il potere di evocare.


Corsi 3 – 5 anni
I bambini da 3 a 5 anni scoprono il piacere di frequentare l’attività musicale in autonomia, riunendosi in un gruppo in cui l’insegnante li guida alla scoperta della musica in un percorso fatto di gioco, ascolto, relazione e divertimento. Le idee di ogni bambino vengono accolte e raccolte dall’insegnante che le trasforma in altri brani, accompagnamenti, spunti per giochi e attività di movimento.
Attraverso “strumenti” quali l’ascolto, l’imitazione, il riconoscimento delle differenze musicali e il movimento del corpo, viene favorita nel bambino la scoperta istintiva, poi guidata, della possibilità di imitare quello che l’insegnante canta. Questo diventa per il bambino il trampolino di lancio verso la conquista dell’intonazione, del senso del ritmo e della capacità di coordinare quello che sente dentro di sé con il canto, il respiro, il movimento e l’ambiente: competenze fondamentali per imparare formalmente la musica quando inizierà il suo percorso scolastico.

ORARI DA SETTEMBRE 2019    
Giorno DA SABATO 5 OTTOBRE orarioSedeEtà Insegnante
Sabatomattina via Monte Nevoso 16  Federica Breveglieri
 10.15-11.00 0-18 mesi 
 11.15-12.00 19-36 mesi 
 12.15-13.00 3-5 anni 

Progetto MammamusicA musica per bambini ti ha incuriosito?

Scopri altri corsi che potrebbero fare al caso tuo!